Home » Recensioni » Puliamo il futuro:

Puliamo il futuro

settembre 20, 2010 Recensioni

Forbice.Puliamo.futuro.qxdTutti i sondaggi, anche recenti, affermano che i cittadini, le istituzioni, i sindacati, gli imprenditori, i partiti politici tengono in grande considerazione i problemi della tutela ambientale. Nei fatti però sappiamo, purtroppo, che non sempre questo interesse per l’aria pulita, per le acque pulite si traduce in atti, iniziative coerenti. Una cosa è l’affermazione di principi generici, le denunce quotidiane sui media in materia di riscaldamento globale, sullo smog che continua ad ammorbare i grandi centri metropolitani (e non solo), un’altra cosa è comportarsi coerentemente, civilmente, attuando la raccolta differenziata, sollecitando (e non boicottando) la costruzione di moderni termovalorizzatori, limitando il riscaldamento nella case, rottamando le vecchie caldaie, comprese quelle industriali, per garantire emissioni pulite, riducendo, cioè, le polveri sottili. Non basta infatti protestare, denunciare, fare la voce grossa nei confronti dei Comuni, delle Regioni e delle altre istituzioni (che certo hanno le loro colpe) se ognuno di noi non si assume le proprie (piccole) responsabilità. Un futuro pulito dipenderà certo dalle grandi scelte che dovranno fare tutti i Paesi del mondo, a cominciare da quelli maggiormente industrializzati ma anche dalle piccole scelte quotidiane di ciascuno di noi”.

Queste le parole del giornalista Aldo Forbice nel prologo del suo ultimo libro, Puliamo il futuro. Viaggio attraverso i comportamenti ambientali degli Italiani, edito da Guerrini e Associati (€ 18,50, pp.198). Un monito che deriva da un attento studio dei comportamenti ambientali degli italiani: il libro, infatti, ripercorre criticamente trent’anni di storia dell’ambientalismo italiano dalla diossina di Seveso a Cernobyl; dalla discussa chiusura delle centrali nucleari alle discariche abusive, all’ecomafia, alle navi dei veleni, ai gravi inquinamenti dell’aria, del suolo, dell’acqua; dal Protocollo di Kyoto alla Conferenza di Copenhagen sui cambiamenti climatici e non manca di evidenziare casi di eccellenza come il Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati, iniziativa di un settore produttivo (e di un gruppo di operatori) che, coerentemente con le disposizioni di legge, si sono “sporcati le mani” per dare una mano all’ambiente.

Molti i contributi eccellenti, la prefazione di Stefania Prestigiacomo, Ministro dell’Ambiente, e le postfazioni di Gianni Alemanno, sindaco di Roma, Ermete Realacci, fondatore e presidente onorario di Legambiente e Fulvio Conti, amministratore delegato di Enel. Chiude il volume una “non conclusione” di Paolo Tornasi, presidente del Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati.

Tra scandali, polemiche, cattiva informazione e, di contro, la crescita lenta ma costante di una “coscienza ecologica”, Aldo Forbice traccia un ritratto del nostro paese che, nonostante i limiti e l’arretratezza in materia di energie pulite e buone abitudini ambientali, lascia intravedere alcuni spiragli per il futuro: l’importante è l’impegno e il contributo di tutti, siano essi semplici cittadini, politici, sindacalisti o imprenditori.

Per dirla con le parole di Ermete Realacci: “Occuparsi oggi d’ambiente non significa solo difendere la salute dei cittadini, il nostro paesaggio e il patrimonio storico e culturale, salvaguardare gli equilibri naturali. Non implica solo combattere contro l’inquinamento e l’illegalità. Occuparsi d’ambiente , soprattutto in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo , può essere il progetto per guardare con più fiducia al futuro. Perché rilancia l’economia e dà speranza. Perché la risposta ai mutamenti climatici, con quello che comporta in termini di innovazione, di ricerca, non è un peso ma una delle chiavi per affrontare la crisi. Oggi la cosa più importante da fare è non assistere da spettatori ma favorire e accompagnare mutamenti in atto nell’economia e nella società”.

Elena Marcon

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”

maggio 30, 2017

Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”

“In Italia invece di valorizzare le figure che tutelano il territorio, si pensa ad affossarle. Alla Camera si sta consumando un vero attentato alla sopravvivenza dei Parchi, delle Aree Naturali, del Turismo Ambientale. I toni trionfalistici di alcuni deputati del PD non li comprendiamo dal momento in cui non ci sarà nulla da festeggiare qualora [...]

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende