Home » Campioni d'Italia »Rubriche » All’ostello Monte Barro a febbraio paghi “quanto vuoi”, per finanziare la difesa del suolo:

All’ostello Monte Barro a febbraio paghi “quanto vuoi”, per finanziare la difesa del suolo

febbraio 15, 2017 Campioni d'Italia, Rubriche

Fare una vacanza e contemporaneamente sostenere la battaglia a tutela del suolo. Succede all’ Ostello Monte Barro, struttura turistica ecosostenibile all’interno del omonimo Parco Regionale. Siamo in Lombardia, in provincia di Lecco, in un luogo incantevole incastonato tra i laghi di Como, Garlate e Annone. Un centro di ospitalità che sorge su un eremo francescano del 1440, (trasformato nei secoli) e che l’Ente Parco, nel 2013, ha affidato in gestione a Legambiente di Lecco.

Alessio Dossi, coordinatore dell’ostello e presidente di Legambiente Lecco, ci spiega l’impostazione green che l’associazione ambientalista ha voluto imprimere alla struttura ricettiva: “Riuso, riciclo, arredi con materiali di recupero, politiche contro lo spreco idrico ed energetico, pulizie con prodotti eco-sostenibili e il bar honesty, dove c’è un contributo minimo consigliato per le consumazioni, ma si basa sulla fiducia delle persone”.

Un concentrato di pratiche ecologiche e sociali a cui, nel mese di febbraio, si è aggiunta la formula “Pay What You Want” ovvero “Paga quanto Vuoi”. Il metodo è semplice: “rispetto al prezzo standard si può pagare l’80 o il 120% in base al giudizio sulla qualità e sostenibilità del servizio”, spiega il coordinatore. Ma perché pagare di più? “L’eventuale ricavato è destinato a promuovere una campagna per la tutela del suolo”. Stiamo parlando di People4Soil, un’iniziativa che mette insieme oltre 400 organizzazioni e chiede all’Europa –  attraverso una petizione da 1 milione di firme da presentare al Parlamento Europeo – una normativa che consideri il suolo come risorsa non rinnovabile e, quindi, da preservare.

Un vero e proprio  sostegno militante degli ospiti dell’ostello, ma pure un nuovo metodo di “ecovalutazione” dell’offerta ricettiva. Una messa alla prova del grado di sostenibilità dei servizi offerti dalla struttura espressa attraverso il portafoglio. “Il pagamento non è più solo uno scambio di denaro, ma anche di valori - spiega Dossi – L’ospite può decidere di premiare o meno la qualità dei nostri servizi”. Questa la teoria, ma i risultati dopo due settimane dall’inizio della sperimentazione? “Abbiamo raddoppiato le presenze. Poi alcuni ospiti hanno imbarazzo a decidere come e cosa pagare e in media hanno corrisposto il prezzo standard cioè il 100%. Al di là di questo abbiamo avuto attenzione e visibilità”.

L’Ostello è anche un laboratorio di pratiche sostenibili, un punto di riferimento per la didattica ambientale, grazie alle proposte della cooperativa Eliante, un centro estivo dove è possibile conciliare il gioco e lo svago a contatto con la natura. Sono i risultati dell’attività dell’Ente Parco: ” è nato solo nel 1983 ma sta facendo ottime cose generando lavoro, sostenibilità e bellezza. Risorse su cui si investe poco di questi tempi – sottolinea il presidente di Legambiente - Se non fosse diventato parco  chissà cosa sarebbe diventato, non oso immaginare... E’ il parco più piccolo della Lombardia, ma conserva la più grande biodiversità. Al suo interno è inoltre presente il maggior scavo archeologico dell’epoca Gota in Italia”. E poi il Museo Etnografico dell’Alta Brianza, la Stazione Ornitologica di Costa Perla, il Centro Flora Autoctona…  Un piccolo grande mondo tutto da scoprire, a prezzi accessibili a chiunque.

Gian Basilio Nieddu

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

agosto 9, 2018

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

E’ salpato sabato 21 luglio il primo Corso di Navigazione, Ambiente e Cultura del Centro Velico Caprera. Un’assoluta novità per la più prestigiosa scuola di vela del Mediterraneo che ha pensato di unire i contenuti di un classico corso di cabinato ad un’esperienza formativa dal punto di vista culturale e naturalistico, grazie alla presenza di un esperto [...]

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

luglio 19, 2018

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

Si svolgerà venerdì 20 luglio a Roma presso l’Auditorium del GSE (Viale Maresciallo Pilsudski, 92) dalle 9:00 alle 13:00 il workshop “Rinnovare le rinnovabili: servizi, tecnologie e mercati per un futuro sostenibile senza incentivi”, un’occasione per riflettere sul recente accordo raggiunto tra Consiglio, Parlamento e Commissione Europea, che ha rialzato al 32% il target complessivo [...]

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

luglio 17, 2018

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

Torna dal 18 al 22 luglio a Padova, nella cornice ecologica del Fenice Green Energy Park,  EcoFuturo Festival, giunto alla sua V edizione. Cinque giornate con appuntamenti, incontri, spettacoli, corsi, workshop, esposizioni e cene bio. Il tutto nel segno dell’innovazione ecologica. Il focus di questa edizione sarà l’anidride carbonica che sta alterando il clima e la [...]

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende