Home » Bollettino Europa »Rubriche » Automobili a basse emissioni: l’UE risveglia i produttori:

Automobili a basse emissioni: l’UE risveglia i produttori

agosto 29, 2011 Bollettino Europa, Rubriche

Grazie alla nuova legislazione adottata, lo scorso 25 luglio, dalla Commissione Europea, l’industria automobilistica ha ricevuto, dall’UE, un forte impulso ad aumentare gli investimenti nelle nuove tecnologie per ridurre le emissioni di CO2 dalle future automobili, che entreranno sul mercato nei prossimi anni.

Nello specifico quello adottato dalla Commissione è il Regolamento di Esecuzione della norma approvata dal Parlamento e dal Consiglio Europeo nel 2009, riguardante la definizione dei livelli di emissione di CO2 delle automobili. Il Regolamento permette finalmente l’attuazione della legge, in quanto stabilisce la procedura di approvazione e certificazione di tecnologie innovative per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica dalle autovetture.

Sul fronte finanziario e delle tempistiche, il Regolamento è stato approvato secondo una modalità che consenta alle aziende di conoscere, in tempo utile, le procedure di presentazione di tecnologie eco-innovative ed usufruire dei fondi previsti per il prossimo Programma Quadro dell’Unione Europea. Infatti, “Horizon 2020”, il framework finanziario europeo per la ricerca e l’innovazione, prevede lo stanziamento di ben 80 miliardi di Euro, parte dei quali saranno destinati proprio alle tecnologie e innovazioni per la salvaguardia dell’ambiente.

Il Regolamento, insieme alla norma di riferimento, rientrano infatti nella più ampia Strategia EU 2020. Le autovetture, da sole, sono responsabili per il 12% del totale delle emissioni di diossido di carbonio in Europa, contribuendo in maniera significativa all’aumento dell’effetto serra. La norma del 2009 prevede che le nuove automobili europee non emettano, in media, nell’atmosfera più di 130 grammi di CO2 per chilometro percorso, entro il 2015. Un target che dovrà essere raggiunto gradualmente nel corso dei prossimi anni: nel 2012 ogni nuova automobile immessa sul mercato dovrà essere dotata di una tecnologia tale da soddisfare almeno il 65% dello standard stabilito, per arrivare al 75% nel 2013, all’80% nel 2014 e al 100% nel 2015. E’ previsto anche un obiettivo di lungo periodo, ovviamente più ambizioso, ossia la costruzione, entro il 2020, di autovetture che emettano solamente 95 grammi di CO2 per chilometro percorso. I dettagli su come questo target dovrà essere raggiunto verranno definiti in una rivisitazione della norma non più tardi del 2013.

Per il momento invece, l’UE ha ben stabilito le penalità che dovranno pagare le aziende automobilistiche nel caso non rispettassero gli obiettivi al 2015. Se dal 2012 le emissioni di CO2 dalle automobili sforeranno il target richiesto, l’azienda produttrice dovrà pagare una multa per ogni macchina registrata: la somma corrisponde a 5 Euro per il primo grammo di CO2 in eccedenza, a 15 Euro per il secondo grammo in eccedenza, 25 Euro per il terzo e 95 Euro per i susseguenti grammi in eccedenza per chilometro. Mentre, a partire dal 2019, l’ammontare da pagare sarà di 95 Euro direttamente dal primo grammo di diossido di carbonio in eccedenza.

Il Regolamento approvato lo scorso 25 luglio dalla Commissione permette, dunque, alle aziende automobilistiche europee di presentare idee e brevetti eco-innovativi per non incorrere nelle penalità previste dalla legge. E’inoltre specificato che una tecnologia è ritenuta eco-innovativa se è nuova per il mercato e se contribuisce significativamente a ridurre le emissioni di CO2. La stessa tecnologia dovrebbe poi avere anche l’obiettivo di migliorare la propulsione del veicolo e i consumi di energia del congegno, senza compromettere la sicurezza del veicolo stesso. Questo significa, ad esempio, che pannelli solari che convertano la luce del sole in energia elettrica per il motore potrebbero potenzialmente qualificarsi come un’eco-innovazione

Donatella Scatamacchia

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

dicembre 8, 2016

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

Banca Etica, la prima e tutt’ora unica banca italiana interamente dedita alla finanza etica, ha espresso apprezzamento per l’articolo dedicato alla finanza etica all’interno della Legge di Bilancio, appena approvata ​dal Senato in via definitiva​. “È importante che vi sia il riconoscimento legislativo del valore sociale e ambientale, oltre che economico e finanziario, della finanza [...]

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende