Home » Campioni d'Italia » Kitenergy: l’energia ad alta quota:

Kitenergy: l’energia ad alta quota

febbraio 23, 2011 Campioni d'Italia

Kitenergy, Courtesy of KitenergyL’aquilone è un oggetto che può volare sfruttando il vento. E quando quel vento può creare energia, il gioco è fatto.

Si chiama Kitenergy, ci spiega Mario Milanese, uno degli ideatori del progetto e fino al 2010 professore al Politecnico di Torino. ”E’ una tecnologia eolica detta di alta quota in quanto va a catturare l’energia del vento ad altezze tra i 200 e gli 800 metri.  A questa altezza – ci spiega Milanese - i venti sono più forti e costanti che non alle altezze di 50-150 metri raggiunte dalle più grosse turbine eoliche esistenti”.  Oltretutto con un ingombro e impatto decisamente minore, in risposta a quei comitati ancora oggi contrari agli impianti eolici che, a loro avviso, danneggiano il paesaggio, la fauna, l’ambiente naturale e storico senza realmente risolvere il problema energetico nazionale.

Il funzionamento della struttura è paragonabile a quella di uno yo-yo: nella prima fase i cavi in trazione fanno girare i motori dell’unità di controllo e generano energia; nella seconda fase il kite viene ritirato spendendo circa un decimo dell’energia ottenuta in fase di trazione. I cavi ad alta tecnologia che trasmettono energia al suolo sono 15 volte più leggeri dell’acciaio a parità di forza trasmessa e sono meno costosi. Questa tecnologia permette di generare, in un buon sito ventoso, in media il doppio dell’energia rispetto alle pale eoliche e può essere utilizzata anche in zone dove le pale non siano economicamente convenienti neanche con gli attuali incentivi.

“Produrre energia elettrica da fonti rinnovabili”, continua Milanese, “è fondamentale: il petrolio  ha ormai raggiunto circa i 100 dollari al barile e nel futuro  è difficile che possa scendere sotto questo livello. Inoltre è ampiamente riconosciuto che, con le tecnologie attuali, sia molto difficile raggiungere l’obiettivo dell’Unione Europea di coprire con le fonti rinnovabili il 20% del consumo totale di energia entro il 2020. Occorre dunque una radicale innovazione; bisogna creare una fonte rinnovabile che abbia costi di generazione di energia elettrica competitivi con le fonti fossili in modo da non richiedere incentivi per il suo utilizzo. Secondo le nostre valutazioni, la tecnologia Kitenergy ha costi inferiori al petrolio e occupa meno territorio”. Questa è la vera novità.

Un progetto innovativo, totalmente made in Piemonte: “la Regione ha finanziato fino ad oggi tre progetti su questa ricerca. Il partner principale è stato il Politecnico di Torino, che, in collaborazione con aziende hi-tech piemontesi, ha dato un contributo veramente importante, attraverso il gruppo di ricerca di cui sono stato responsabile scientifico. A novembre 2010 è stata fondata la start-up Kitenergy con lo scopo di portare la tecnologia di alta quota a livello industriale. Il nostro obbiettivo attuale è quello di trovare le risorse per realizzare nei prossimi due anni un prototipo da 200-500 kW che dimostri la fattibilità industriale della tecnologia”.

Il tasto dolente sono le risorse economiche, perché a trovare vento gratis non ci sarebbe davvero alcun problema.

Alfonsa Sabatino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende