Home » Bollettino Europa »Rubriche » Cancun, l’UE ci riprova:

Cancun, l’UE ci riprova

novembre 29, 2010 Bollettino Europa, Rubriche

Courtesy of European ParliamentIn Europa si scalda la temperatura politica, in vista del COP16, il vertice sui cambiamenti climatici che apre oggi a Cancun e durerà fino al 10 dicembre.

L”UE si presenta al tavolo delle trattative con gli impegni votati dal Parlamento europeonella risoluzione del 25 novembre scorso: tagliare del 20% le emissioni entro i prossimi dieci anni, raggiungere un’ulteriore riduzione al 30%, tentare di accordarsi sul cosiddetto “Kyoto track”, sulle regole per l’uso del suolo, sul cambiamento di destinazione d’uso del suolo e la silvicoltura, sul meccanismo flessibile e sull’inclusione, nella lista nera, di nuovi gas a effetto serra.

Se la “temperatura” delle negoziazioni politiche sale, la temperatura mondiale rischia infatti di aumentare, entro la fine del secolo, di oltre due gradi Celsius, con gravi conseguenze per il pianeta. I delegati, arrivati da ogni angolo della terra, tenteranno dunque di trovare un accordo legalmente vincolante per ridurre le emissioni di gas serra, anche se il pessimismo regna sovrano e le voci sono quelle di un fallimento annunciato.

Il Parlamento ha esortato l’Unione Europea e i suoi Stati membri a definire e applicare un principio digiustizia climatica”, a tutela dei paesi in via di sviluppo. Nella risoluzione si ribadisce anche che, per rispettare l’obiettivo dei 2ºC, occorre che le emissioni globali di gas a effetto serra si stabilizzino, al più tardi, entro il 2015 e che entro il 2050 si riducano di almeno il 50% rispetto ai livelli del 1990, per poi continuare a diminuire. Si esortano dunque tutti i partner internazionali, UsaCina in primis, a presentare impegni di riduzione più ambiziosi, basandosi sul principio di una “responsabilità comune, ma differenziata“.

“Giocare in casa” infatti non basta. La risoluzione del PE appoggia l’idea, espressa nella comunicazione della Commissione Europea, secondo la quale, a prescindere dall’esito dei negoziati internazionali, è interesse dell’UE perseguire un obiettivo di riduzione delle emissioni superiore al 20%, poiché questo potrà promuovere la creazione di posti di lavoro verdi, nonché la crescita e la sicurezza economiche. Un impegno importante, ma l’Europa deve evitare il solipsismo.

Un punto su cui far leva, per convincere altri paesi a farsi virtuosi e trainare l’accordo, sembra invece essere il fatto che, a seguito del calo di emissioni dovuto alla recessione, il costo annuale del raggiungimento dell’obiettivo di riduzione del 20% è diminuito di un terzo, passando da 70 a 48 miliardi di euro e, secondo le stime,  alzare la posta della riduzione al 30% costerebbe “solo” 11 miliardi di euro in più rispetto all’obiettivo del 20%, ovvero un costo aggiuntivo inferiore allo 0,1% del valore dell’economia dell’Unione Europea.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“A seminar la buona pianta” torna a Milano dal 29 settembre

settembre 25, 2017

“A seminar la buona pianta” torna a Milano dal 29 settembre

Il festival culturale “A Seminar la Buona Pianta“, firmato Aboca, giunge alla sua sesta edizione e ritorna a Milano, dal 29 settembre al 1 ottobre, con l’obiettivo di continuare a indagare il rapporto uomo-mondo vegetale e la volontà di contribuire a formare, nella popolazione italiana, una maggiore coscienza e responsabilità sullo sviluppo sostenibile e la salute umana. Anche [...]

Borse di studio UNESCO “MAB Young Scientists Award”. Fino al 30 novembre

settembre 22, 2017

Borse di studio UNESCO “MAB Young Scientists Award”. Fino al 30 novembre

Fin dal 1989 il Programma Uomo e Biosfera dell’UNESCO ha finanziato, con borse di studio del valore massimo di 5.000 dollari, giovani scienziati che abbiano condotto ricerche sugli ecosistemi, sulle risorse naturali e sulla biodiversità. Mediante tali borse di studio (chiamate “MAB Young Scientists Awards”), il programma MAB sta investendo in una nuova generazione di [...]

Puliamo il Mondo festeggia 25 anni

settembre 22, 2017

Puliamo il Mondo festeggia 25 anni

25 anni di impegno civile, sociale e di volontariato ambientale con 15 milioni di persone coinvolte in tutta Italia e 100mila aree ripulite. Sono i numeri di Puliamo il Mondo, la storica campagna di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente in collaborazione con la Rai e in programma questo week-end 22, 23 e 24 settembre [...]

Green City Milano 2017: l’evoluzione del verde meneghino a confronto con Lione e Mosca

settembre 19, 2017

Green City Milano 2017: l’evoluzione del verde meneghino a confronto con Lione e Mosca

“Siamo arrivati alla terza edizione di Green City Milano e non posso che ringraziare i cittadini e le associazioni che hanno organizzato oltre 500 eventi in tutta la città. Sarà un’occasione per raccontare la strada che Milano sta intraprendendo dal punto di vista del verde…”. Esordisce così Pierfrancesco Maran, Assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura del [...]

Urbanpromo Green: a Venezia si parla di sviluppo urbano sostenibile

settembre 19, 2017

Urbanpromo Green: a Venezia si parla di sviluppo urbano sostenibile

Il 21 e 22 settembre, presso la Scuola di Dottorato dell’Università IUAV di Venezia a Palazzo Badoer, si terrà la prima edizione di Urbanpromo Green, una manifestazione che segna l’ampliamento della proposta di Urbanpromo, organizzato dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit, che agli eventi incentrati sul social housing e sulla rigenerazione urbana – in [...]

Settimana europea della Mobilità: il focus 2017 è sulla “condivisione”

settembre 18, 2017

Settimana europea della Mobilità: il focus 2017 è sulla “condivisione”

Ogni anno la Settimana Europea della Mobilità – dal 16 al 22 settembre – si concentra su un particolare argomento relativo alla mobilità sostenibile, sulla cui base le autorità locali sono invitate a organizzare attività per i propri cittadini e a lanciare e promuovere misure permanenti a sostegno. Per l’edizione 2017 è stato scelto come focal [...]

ALD Automotive Italia lancia il noleggio di moto elettriche con Energica

settembre 14, 2017

ALD Automotive Italia lancia il noleggio di moto elettriche con Energica

Energica Motor Company S.p.A. e ALD Automotive Italia hanno comunicato ufficialmente la nascita di una sinergia per la promozione della mobilità elettrica ad elevate prestazioni sul territorio italiano. Grazie a questo accordo ALD Automotive, divisione del gruppo bancario francese Société Générale specializzata nei servizi di mobilità, noleggio a lungo termine e fleet management, offrirà ai [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende