Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Disintossicarsi dagli oneri di urbanizzazione. La cura di Cassinetta di Lugagnano:

Disintossicarsi dagli oneri di urbanizzazione. La cura di Cassinetta di Lugagnano

aprile 20, 2011 Campioni d'Italia, Rubriche

Agli atti del Piano regolatore di Cassinetta di Lugagnano ci sono anche i disegni degli alunni della scuola elementare. Fogli bianchi su cui ai bambini è stato chiesto di disegnare cosa volevano e cosa non volevano per il proprio futuro. Un segno, tra i tanti, della strada controcorrente che l’amministrazione del piccolo Comune  del milanese ha imboccato ormai da nove anni. E cioè quella di una gestione dell’urbanistica a crescita zero: «Nessun nuovo insediamento sui terreni agricoli. Previsto solo il recupero degli edifici esistenti: ville del Settecento, cascine, ruderi, case che stavano cadendo a pezzi», sintetizza il sindaco Domenico Finiguerra, 39 anni e già al secondo mandato.

Tutto inizia nel 2002, come racconta orgoglioso Finiguerra. «Abbiamo inserito la Variante del Piano regolatore nel programma elettorale. La nostra è stata una scelta chiara e condivisa con i cittadini, anche attraverso assemblee pubbliche. C’è chi mi accusa ancora di aver fatto una scelta radicale ed estremista, ma estremista secondo me è chi continua a consumare suolo». E così, dal 2002, nel verde di Cassinetta, una manciata di case (gli abitanti sono 1.900) adagiate sulle sponde del Naviglio Grande, a cavallo tra il Parco del Ticino e il Parco Agricolo Sud Milano, non si vede un nuovo metro cubo di cemento. «Abbiamo portato un tipo di edilizia nuovo, diverso da quello dei grandi agglomerati che ha invaso molti comuni italiani. Anche il Comune è rimasto in una villa del Settecento».

Decretare la crescita zero, però, significa anche che nelle casse del Comune entrano molti meno oneri di urbanizzazione. Risorse spesso utili, soprattutto in tempi di ristrettezze dovute ai tagli e ai vincoli del Patto di Stabilità. «Rinunciando agli oneri, che sono una droga pesante per il bilancio comunale, abbiamo messo in pratica un modello di sviluppo alternativo, dal punto di vista ambientale e finanziario». E per trovare risorse finanziarie, la creatività può essere d’aiuto.

A Cassinetta, l’amministrazione si è inventata i matrimoni notturni: «Volete sposarvi a mezzanotte? Nessun problema. Il portone del comune si aprirà davanti ai vostri occhi e il sottoscritto sarà lieto di leggervi gli articoli di rito del codice civile, anche a lume di candela. Anche al termine di una poesia di Pablo Neruda o di Khalil Gibran», scrive il sindaco sul suo blog. «Puntiamo molto sui pregi paesaggistici e sulle belle ville del nostro territorio. I nostri matrimoni sono ormai famosissimi. Per recuperare risorse, abbiamo ridotto anche le spese dell’amministrazione: quindi maggiore sobrietà, nessuna luminaria natalizia e no alle auto blu, sostituite da una panda verde». E poi, investimenti in energie rinnovabili: «Abbiamo installato pannelli fotovoltaici sugli edifici pubblici e sostituito tutti i vecchi lumini del cimitero con quelli nuovi a led. Con un investimento iniziale di 2.000 euro, ne risparmiamo ogni anno 2.500». Un piccolo sacrificio è stato chiesto anche ai cittadini: «Abbiamo aumentato, ma solo per i cittadini con reddito più elevato, le tasse per i servizi come lo scuolabus o la mensa». Una decisione contro la quale, precisa il sindaco, «non c’è stata alcuna raccolta di firme o sollevazione popolare. Le persone accettano di sacrificarsi di fronte a un progetto credibile. Con i soldi ricavati dai matrimoni, per esempio, abbiamo istituito un fondo di solidarietà per le famiglie in difficoltà». D’altra parte, nel 2002 Finiguerra ha vinto con il 50,1% , nel 2007 è stato riconfermato con dodici punti in più, il 62,1%, «perché gli elettori hanno visto che abbiamo realizzato cose concrete».

Nel 2008, proprio per la gestione virtuosa del territorio, Cassinetta ha vinto il premio Comuni a 5 stelle dell’Associazione dei Comuni Virtuosi. E da allora, sono tanti gli amministratori che contattano Finiguerra per essere aiutati a fare la stessa scelta. Tre municipi della zona (Corbetta, Pregnana Milanese e Solza) hanno già imboccato la strada della crescita urbanistica zero, e molti altri ci stanno pensando.

Il prossimo anno, per il sindaco scadrà anche il secondo mandato e non si potrà ricandidare. Ha paura che nei prossimi anni a Cassinetta si cambi direzione? «No, perché la scelta che abbiamo fatto qui è ormai consolidata, e anche l’opposizione condivide la nostra politica urbanistica». Un nuovo modello di sviluppo che Finiguerra sta portando anche nei teatri, con lo spettacolo Un nuovo mondo è possibile, ideato con il cantautore Luca Bassanese. «Bassanese canta, mentre io recito alcuni monologhi in cui racconto le storie di sindaci virtuosi. L’idea è quella di uscire dalle aule dei convegni e portare i temi della tutela del territorio e dei beni comuni, dell’acqua pubblica e dell’integrazione a un pubblico diverso». E la gente apprezza: «Riceviamo centinaia di mail di cittadini che apprezzano questo modo diverso di governare».

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

dicembre 8, 2016

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

Banca Etica, la prima e tutt’ora unica banca italiana interamente dedita alla finanza etica, ha espresso apprezzamento per l’articolo dedicato alla finanza etica all’interno della Legge di Bilancio, appena approvata ​dal Senato in via definitiva​. “È importante che vi sia il riconoscimento legislativo del valore sociale e ambientale, oltre che economico e finanziario, della finanza [...]

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende