Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Guide Me Right, il tuo “local friend” per vacanze responsabili (e non preconfezionate):

Guide Me Right, il tuo “local friend” per vacanze responsabili (e non preconfezionate)

settembre 13, 2016 Campioni d'Italia, Rubriche

Il modo migliore per rispettare l’ambiente e la cultura di una meta turistica? Affidarsi ad una guida locale, lasciarsi accompagnare da un “indigeno” del posto, che voi non conoscete ancora, ma lui conosce meglio di chiunque altro la vostra destinazione, perché la vive quotidianamente.

E’ questa la filosofia e la mission di GuideMeRight, start-up fondata nel 2014  da  tre giovani che hanno puntato sulle “vacanze responsabili”. Un’idea di condivisione (la tanto citata sharing economy), che ha conquistato in poco tempo 16.000 persone iscritte alla community e 750 Local Friend, ovvero gli “amici” di vacanza che offrono 1.750 esperienze in più di 550 località in tutta Italia.

Sono numeri importanti per una start up nata sulla scia di esperienze simili già consolidate, come Airbnb, ma che però punta, come novità, a garantire un’integrazione di reddito a chi offre informazioni su itinerari, escursioni ma anche  sugli acquisti da fare durante la vacanza. Un sistema a rete ideato da Luca Sini, fondatore e attuale amministratore delegato di Guide Me Right.

Partiamo dunque dall’idea base che ha guidato Luca. “Sono stato io il primo a fare esperienza come local friend dopo l’Erasmus ospitando tanti studenti spagnoli. Poi con i miei soci e dopo aver concluso un master in Inghilterra, dedicato al turismo digitale, abbiamo presentato l’idea all’Open Campus, un servizio di coworking per start up in ambito digitale offerto da Tiscali. Dopo gli studi stavo cercando idee di business e ho messo insieme le mie esperienze personali, accademiche e la mia voglia di fare – che andava oltre l’invio del curriculum”. Questa la miscela che ha dato vita ad una nuova giovane impresa che, mette in guardia Luca, “è come stare su un’altalena, con un eccesso di alti e bassi. un percorso sicuramente emozionante, tortuoso e non da tutti“.

Il cammino di questa start up segue i movimenti economici e sociali di una società dove si scarta sempre di più il “preconfezionato” – dal cibo alle vacanze tutto compreso e tutto programmato - per affidarsi alla ricerca personale e all’autocostruzione del proprio percorso e piacere. Mica facile però, serve un aiuto. In questo caso arriva proprio da Guide Me Right, che pensa positivo sul futuro delle vacanze condivise. “Sono convinto   che forme di assistenza al turista, partecipate e condivise, avranno sempre più successo nel tempo”  spiega Luca  ”è un modo per colmare le lacune dell’offerta tradizionale  e che  anche la tecnologia non può soddisfare”. La mole di informazioni, guide, mettiamoci anche i tutorial, offerte in rete non possono sostituire l’emozione e l’esperienza offerta da un local friend in carne ed ossa“. Si tratta di organizzare il sistema “la nostra esperienza mi fa pensare che sarà possibile, in futuro, avere dei grossi centri tematici formati da persone che condividono passioni”.

Ad esempio, siete a Bologna e oltre la Torre degli Asinelli, la casa di Lucio Dalla e piazza Maggiore volete  assaporare quella parte della città che non si svela neanche nelle guide turistiche più alternative? Guide Me Right vi propone il menù della Local Friend Giulia a base di street food “cose molto buone a poco prezzo, dagli hamburger gourmet, alla piadina; dal tagliere di affettati, al pesce fritto; dal kebab ai tortellini take-away”.  In Toscana il local friend si chiama Marco  e vi propone una ”girata” che “inizia a Greve in Chianti tra botteghe artigiane di paglia intrecciata e ceramiche, macellerie storiche e caffè di provincia, dove potremo chiacchierare di questa terra, famosa in tutto il mondo. Poi su, verso l’antico borgo medievale per una scorpacciata di casine in pietra e gatti stravaccati in mezzo alla strada”. In Sardegna, invece, Luciano a Bolotana, paese della provincia di Nuoro,  vi offre la visita al suo  apiario e alla fine del tour nel mondo delle api è possibile “degustare il miele raccolto”. Cose semplici, ma preziose per riempire la valigia di emozioni e ricordi.

Il modello Guide Me Right ha fatto colpo all’estero e incuriosito un gigante delle vacanze come Booking: “Siamo stati selezionati da un loro programma che offre assistenza alle aziende – spiega orgoglioso il manager della start up -. In pratica ogni  dipendente ha a disposizione 8 ore di volontariato, ogni mese, da spendere per dare consulenza alle imprese. Un riconoscimento prestigioso ed utile”.  Va bene l’emozione, vanno bene i valori ma serve professionalità “stiamo lavorando per migliorare la qualità, per favorire chi vuole fare di questa esperienza una vera e propria professione“. Bando dunque all’approssimazione perché anche per il turismo responsabile servono  e sono necessarie  le giuste competenze.

Gian Basilio Nieddu

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

ottobre 18, 2018

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

L’associazione Music Theatre International presenta il 26 ottobre 2018, in prima nazionale al Teatro Centrale Preneste di Roma, lo spettacolo “I 4 elementi“, idea artistica di Stefania Toscano, che ne cura la parte coreografica, con drammaturgia e regia di Paola Sarcina, progetto video di Federico Spirito. La teoria dei “4 elementi” della natura costituisce il “pretesto creativo” a cui s’ispira la [...]

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

ottobre 17, 2018

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

Si terrà a Roma, il 19 e il 20 ottobre prossimi, un convegno organizzato dall’Ordine dei Medici di Roma e da ISDE, l’Associazione Medici per l’Ambiente, sul delicato tema ambiente e salute. I “determinanti di salute” e, in particolare, il binomio ambiente-salute sono, infatti, secondo ISDE, scarsamente considerati nei programmi di studio delle facoltà universitarie di [...]

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

ottobre 16, 2018

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

Insieme per lo sviluppo delle “Terre Alte”. Oggi, agli Stati generali della Montagna, convocati a Roma dal Ministro delle Autonomie e degli Affari Regionali Erika Stefani, UNCEM e Confindustria Belluno Dolomiti (coordinatrice della rete nazionale di “Confindustria per la Montagna”), presenteranno un documento che evidenzia la necessità di attivare sui territori sinergie tra pubblico e privato per identificare strategie e politiche coerenti a [...]

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

ottobre 15, 2018

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

A Torino dal 15 al 18 novembre 2018 il quartiere espositivo del Lingotto Fiere propone la trentunesima edizione di Restructura, il salone nazionale dedicato a riqualificazione, recupero e ristrutturazione in ambito edilizio allestito all’interno dei 20.000 mq del padiglione Oval. Restructura è la manifestazione fieristica B2B e B2C del Nord Ovest che riunisce annualmente i principali interpreti della filiera [...]

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

ottobre 13, 2018

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

Dal 14 al 16 ottobre, negli spazi della Fondazione FICO a Bologna,va in scena il festival che racconta il cibo “sostenibile”: Bologna Award Food Festival propone incontri, dialoghi, eventi e un percorso espositivo firmato da Altan. Fra i protagonisti ci saranno il “giardiniere di Versailles”, Giovanni Delù, che ogni giorno accudisce non solo il verde della Reggia del [...]

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

ottobre 12, 2018

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

Dopo due giornate di lavori al Castello del Valentino, riservate a studenti e ricercatori, la prima edizione della Biennale della Sostenibilità Territoriale di Torino apre al pubblico, con l’appuntamento di oggi alle ore 16,00 all’Environment Park (“Verso il 2020: sostenibilità territoriale tra bilancio e rilancio”). La nuova Biennale ha l’ambizione di diventare un luogo di [...]

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

ottobre 2, 2018

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

Imprese, università e associazioni di categoria del Veneto hanno deciso di unire le proprie forze per creare una rete votata all’innovazione nell’ambito dell’edilizia sostenibile. È questa la missione del neonato Venetian Green Building Cluster che riunisce gli operatori veneti della filiera dell’edilizia e delle costruzioni, nell’intento di accelerare la trasformazione “green” dell’intero settore, sostenendo processi di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende