Home » Bollettino Europa »Rubriche » L’italia in difesa del programma europeo di aiuti alimentari ai poveri:

L’italia in difesa del programma europeo di aiuti alimentari ai poveri

ottobre 3, 2011 Bollettino Europa, Rubriche

Cibo gratis ai poveri. L’Italia prende posizione netta sull’ipotesi di tagli al programma UE di distribuzione degli aiuti alimentari a favore di cittadini poveri e a rischio povertà. “Rappresenta uno strumento di straordinaria importanza per la sussistenza delle fasce più deboli della nostra società che non può essere intaccato in nessuna maniera”, ha sottolineato Paolo De Castro, Presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento Europeo.

Il tema degli aiuti alimentari agli indigenti tramite le eccedenze di produzione resta tra i più controversi nelle discussioni comunitarie. Il 21 settembre scorso si è svolto, a Bruxelles, il Consiglio dei Ministri dell’Agricoltura europei, in cui, fra i temi all’ordine del giorno, spiccava, appunto, quello del mantenimento del Programma europeo, oggetto di aspre polemiche durante tutta l’estate. L’importo stanziato fino al 2011 è stato di 500 milioni di euro, ma per il 2012 è stato ridotto a 113 milioni. Questo a seguito del veto posto da sei stati membri, Olanda, Regno Unito, Danimarca, Svezia, Repubblica Ceca e Germania, che ritengono gli aiuti sociali una materia di competenza dei singoli Paesi.  

Un severo appello era giunto, pochi giorni dopo il Consiglio, dal Commissario Europeo per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale, Dacian Ciolos. “Ho combattuto per più di un anno per difendere il programma di aiuti ai bisognosi e continuerò a farlo. L’Unione Europea deve rimanere un partner su cui le banche alimentari possono contare. Non possiamo farci aspettare mentre la crisi economica rende questo programma più necessario che mai. E’ ancora possibile per noi risolvere la situazione, ma questo richiede un’azione pronta. Chiedo agli stati membri che si sono opposti alla nostra proposta di agire responsabilmente e non giocare con la paura, per molte famiglie europee, di non ricevere abbastanza cibo nel 2012 e 2013″.

Paolo De Castro, nuovamente intervenuto sul tema, mercoledì 28 settembre, in aula a Strasburgo, ha ricordato come questo programma, oltre all’importante funzione sociale, abbia un ruolo di rilievo negli equilibri complessivi della Politica Agricola Comune, sia per la gestione delle scorte d’intervento, che per la stabilizzazione dei prezzi. “Quello messo in moto – ha spiegato De Castro – è un dispositivo che consente all’UE di distribuire ogni anno 440 mila tonnellate di cibo gratis a oltre 18 milioni di poveri e famiglie in difficoltà. Un numero, purtroppo, che comprende molti bambini e che è destinato ad aumentare. Per queste ragioni non possiamo che esprimere la massima contrarietà nei confronti della minoranza di blocco a favore dei tagli agli aiuti emerso in sede di Consiglio dei ministri dell’agricoltura, minoranza di sei paesi, cinque dei quali, tra l’altro, non partecipanti al programma“. “Mentre in Europa – ha proseguito De Castro - discutiamo se salvare o meno il futuro di un programma che vale circa 500 milioni di euro, in altri Paesi come gli Stati Uniti, gli aiuti alimentari sono una misura storica e continuano a rappresentare con successo uno dei capitoli finanziari più consistenti all’interno della politica agricola, con più di 20 miliardi di dollari annui. Ecco perché anche di fronte alle nuove sfide globali, come la volatilità dei prezzi e la sicurezza alimentare – che aumentano il disagio delle fasce sociali più deboli – è necessario l’impegno di tutto il Parlamento per evitare la scomparsa di questo fondamentale programma“.

Altrettanto deciso l’appello di Mario Mauro, presidente dei deputati Pdl al Parlamento Europeo. “Il Parlamento europeo deve mobilitare gli sforzi per rispondere al bisogno di 18 milioni di persone per le quali i propri Stati di appartenenza non riescono a provvedere”. “Vorrei aiutare a chiarire un equivoco”, ha spiegato Mauro. “Il principio di sussidiarietà difende le prerogative degli stati, ma allude anche al dovere di intervenire da parte della UE se uno Stato non è in grado di adempiere al proprio compito. La Presidenza polacca e la Commissione Europea hanno ben compreso questa questione di sostanza. Il programma va quindi ridefinito nel corso di questa Presidenza”.

Accorato e determinato, infine, anche l’invito lanciato dal presidente della Commissione Ue José Manuel Barroso in occasione del suo intervento sullo “stato dell’Unione” davanti al Parlamento UE. “Davanti all’incalzare della crisi e agli 80 milioni di europei a rischio povertà il Consiglio deve approvare la nostra proposta sugli aiuti alimentari ai più bisognosi“.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

novembre 12, 2020

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

FCA Italy S.p.A., società interamente controllata dal gruppo Fiat Chrysler Automobiles N.V., ed ENGIE EPS, player tecnologico dell’energy storage e della mobilità elettrica, hanno stipulato un Memorandum d’Intesa per costituire una joint venture che dia vita ad un’azienda leader nel panorama europeo della e-Mobility e che potrà avvalersi delle risorse finanziarie e della consolidata esperienza [...]

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

ottobre 28, 2020

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

La salvaguardia dell’ambiente dagli elementi inquinanti è il tema del quarto appuntamento con “A qualcuno piace Green”, il viaggio in un’Italia sorprendentemente sensibile e innovativa sui temi ambientali con il biologo marino e divulgatore Raffaele Di Placido, in onda giovedì 29 ottobre alle ore 21.10 su laF (Sky 135, on Demand su Sky e su Sky Go). “Salute e benessere” [...]

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

ottobre 20, 2020

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

Pochi sanno che la parola “Ambiente” è stata utilizzata come sostantivo per la prima volta nel trattato “Il Saggiatore” di Galileo Galilei, pubblicato il 20 ottobre 1623. Nel dettaglio al cap. 21, pag. 98, riga 4 dell’edizione originale, come visibile dall’immagine della pagina qui accanto. Dobbiamo dunque al genio italiano, fondatore della scienza moderna, la paternità [...]

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

ottobre 15, 2020

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

“Green Talk”, seconda edizione del convegno firmato 1000 Miglia Green, torna mercoledì 21 ottobre 2020 alle 10.30, in collaborazione con Symbola, Fondazione per le qualità italiane, che da diversi anni stila il rapporto italiano sulle eccellenze del settore e-mobility. Il Green Talk nasce allo scopo di approfondire le tematiche della sostenibilità, con particolare attenzione e riferimento [...]

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

ottobre 9, 2020

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

L’edizione 2020 di IMAG-E tour non poteva che prendere avvio dai messaggi per la “ripartenza” dopo l’onda lunga del lockdown: più attenzione alla salute e all’ambiente, transizione concreta alla green economy, solidarietà tra i vari settori produttivi e collaborazione tra il pubblico e il privato. Tutte missioni che oggi, grazie anche ai fondi europei previsti [...]

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

settembre 1, 2020

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

Il gas naturale è da tempo una delle principali fonti energetiche del mondo e potrebbe ulteriormente acquisire un ruolo chiave nella “transizione energetica”, come recentemente evidenziato dal Global Gas Report 2020 di International Gas Union (IGU), BloombergNEF (BNEF) e Snam e, sul fronte italiano, dalle proiezioni dello Studio Confindustria – Nomisma Energia “Sistema gas naturale [...]

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende