Home » Bollettino Europa »Rubriche » UE: i sovrapedaggi per i TIR scatenano la furia populista dell’Italia:

UE: i sovrapedaggi per i TIR scatenano la furia populista dell’Italia

luglio 18, 2011 Bollettino Europa, Rubriche

Il principio è semplice: chi inquina paga. In vista dell’esodo estivo il Parlamento Europeo ha approvato, con 505 voti a favore e 141 contrari, la revisione della Direttiva “Eurovignette III”, che consente di istituire sovrapedaggi sul trasporto merci, con l’obiettivo di stimolare trasporti più efficienti e meno inquinanti.

Il testo adottato in prima lettura dal PE, in relazione alla normativa fiscale che dovrà regolare il trasporto su strada europeo, punta a realizzare ricavi da utilizzare per finanziare sistemi di trasporto più sostenibili dal punto di vista ambientale. Si punta cioè ad aggiungere 3-4 centesimi (per veicolo/km in media) al costo di utilizzo delle infrastrutture, per coprire i costi esterni generati dal trasporto su strada, come l’inquinamento atmosferico e quello acustico.

Oltre alle reti di trasporto transeuropee (Ten-T), la direttiva sull’Eurovignetta riguarderà le autostrade e si applicherà ai veicoli superiori alle 3,5 tonnellate. Se uno Stato membro intende concedere deroghe ai mezzi fino a 12 tonnellate, dovrà comunicarne le ragioni alla Commissione Europea. Gli Stati si impegnano in ogni caso a investire il 15% dei ricavi totali nelle reti di trasporto transeuropee, mentre i fondi rimanenti dovranno essere utilizzati per attenuare gli effetti nocivi e sviluppare sistemi di trasporto maggiormente ecosostenibili. Per garantire la trasparenza dell’operazione i deputati hanno incluso nella direttiva l’obbligo per gli Stati membri di informare periodicamente la Commissione sulle tariffe e sull’utilizzo degli oneri percepiti.

I veicoli a motore meno inquinanti saranno esenti dai costi legati all’inquinamento atmosferico, fino al 1° gennaio 2014 per la classe di emissione Euro V, e fino al 1° gennaio 2018 per la classe Euro VI. Nelle aree sensibili e nelle zone montuose, ai costi esterni si aggiungerà una maggiorazione fino al 25% per i veicoli più inquinanti (da Euro 0 a Euro II) e, a partire dal 1° gennaio 2015, sarà esteso alla classe Euro III.
Per ottenere una gestione più efficiente del traffico il tasso di variazione dei pedaggi potrà arrivare fino al 175% nelle aree congestionate, con tariffe superiori applicabili nelle cinque ore di punta e con tariffe più basse per gli altri periodi.

Negativo il commento degli europarlamentari italiani impegnati nella Commissione Trasporti, Antonio Cancian e Carlo Fidanza, che hanno votato contro il provvedimento ritenendolo «un colpo pesante per il nostro settore dell’autotrasporto e, più in generale, per il nostro Paese». L’Italia, sostengono i due europarlamentari, ha nell’import/export uno dei suoi punti di forza e, insieme ad altri paesi periferici dell’UE, soffre di barriere geografiche che rendono più costosi gli spostamenti delle merci, soprattutto transfrontalieri e internazionali.

Pare dunque che in Italia l’Eurovignetta troverà – come in altre occasioni - vita dura nell’applicazione: il ministro dei Trasporti, Altero Matteoli (ex Ministro dell’Ambiente) si è infatti già detto contrario ai possibili pedaggi autostradali sul Grande Raccordo Anulare di Roma e su altri tratti stradali nazionali, come la Salerno-Reggio Calabria. Il GRA, questa la motivazione della contrarietà, è considerato una via di collegamento fondamentale, non solo per i romani, e l’imposizione di un pedaggio autostradale peserebbe significativamente sui cittadini. Regione Lazio e Provincia di Roma sembrano soddisfatti per la presa di posizione del Ministro, ma non si comprende, francamente, il richiamo generico (e un po’ populista) ai cittadini, quando la direttiva europea è chiaramente diretta ai soli mezzi superiori alle 3,5 tonnellate… 

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Borse di studio UNESCO “MAB Young Scientists Award”. Fino al 30 novembre

settembre 22, 2017

Borse di studio UNESCO “MAB Young Scientists Award”. Fino al 30 novembre

Fin dal 1989 il Programma Uomo e Biosfera dell’UNESCO ha finanziato, con borse di studio del valore massimo di 5.000 dollari, giovani scienziati che abbiano condotto ricerche sugli ecosistemi, sulle risorse naturali e sulla biodiversità. Mediante tali borse di studio (chiamate “MAB Young Scientists Awards”), il programma MAB sta investendo in una nuova generazione di [...]

Puliamo il Mondo festeggia 25 anni

settembre 22, 2017

Puliamo il Mondo festeggia 25 anni

25 anni di impegno civile, sociale e di volontariato ambientale con 15 milioni di persone coinvolte in tutta Italia e 100mila aree ripulite. Sono i numeri di Puliamo il Mondo, la storica campagna di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente in collaborazione con la Rai e in programma questo week-end 22, 23 e 24 settembre [...]

Green City Milano 2017: l’evoluzione del verde meneghino a confronto con Lione e Mosca

settembre 19, 2017

Green City Milano 2017: l’evoluzione del verde meneghino a confronto con Lione e Mosca

“Siamo arrivati alla terza edizione di Green City Milano e non posso che ringraziare i cittadini e le associazioni che hanno organizzato oltre 500 eventi in tutta la città. Sarà un’occasione per raccontare la strada che Milano sta intraprendendo dal punto di vista del verde…”. Esordisce così Pierfrancesco Maran, Assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura del [...]

Urbanpromo Green: a Venezia si parla di sviluppo urbano sostenibile

settembre 19, 2017

Urbanpromo Green: a Venezia si parla di sviluppo urbano sostenibile

Il 21 e 22 settembre, presso la Scuola di Dottorato dell’Università IUAV di Venezia a Palazzo Badoer, si terrà la prima edizione di Urbanpromo Green, una manifestazione che segna l’ampliamento della proposta di Urbanpromo, organizzato dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit, che agli eventi incentrati sul social housing e sulla rigenerazione urbana – in [...]

Settimana europea della Mobilità: il focus 2017 è sulla “condivisione”

settembre 18, 2017

Settimana europea della Mobilità: il focus 2017 è sulla “condivisione”

Ogni anno la Settimana Europea della Mobilità – dal 16 al 22 settembre – si concentra su un particolare argomento relativo alla mobilità sostenibile, sulla cui base le autorità locali sono invitate a organizzare attività per i propri cittadini e a lanciare e promuovere misure permanenti a sostegno. Per l’edizione 2017 è stato scelto come focal [...]

ALD Automotive Italia lancia il noleggio di moto elettriche con Energica

settembre 14, 2017

ALD Automotive Italia lancia il noleggio di moto elettriche con Energica

Energica Motor Company S.p.A. e ALD Automotive Italia hanno comunicato ufficialmente la nascita di una sinergia per la promozione della mobilità elettrica ad elevate prestazioni sul territorio italiano. Grazie a questo accordo ALD Automotive, divisione del gruppo bancario francese Société Générale specializzata nei servizi di mobilità, noleggio a lungo termine e fleet management, offrirà ai [...]

Biometano da rifiuti: in provincia di Milano il primo impianto con tecnologia “Biosip”

settembre 12, 2017

Biometano da rifiuti: in provincia di Milano il primo impianto con tecnologia “Biosip”

Agatos SpA, società specializzata nella realizzazione di impianti da energia rinnovabile, co-generazione e efficientamento energetico, ha annunciato che la Città Metropolitana di Milano ha emesso l’Autorizzazione Unica dirigenziale per la costruzione e la messa in esercizio, in provincia di Milano, del primo impianto di produzione di biometano da FORSU (la frazione organica dei rifiuti solidi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende