Home » Bollettino Europa »Rubriche » UE: i sovrapedaggi per i TIR scatenano la furia populista dell’Italia:

UE: i sovrapedaggi per i TIR scatenano la furia populista dell’Italia

luglio 18, 2011 Bollettino Europa, Rubriche

Il principio è semplice: chi inquina paga. In vista dell’esodo estivo il Parlamento Europeo ha approvato, con 505 voti a favore e 141 contrari, la revisione della Direttiva “Eurovignette III”, che consente di istituire sovrapedaggi sul trasporto merci, con l’obiettivo di stimolare trasporti più efficienti e meno inquinanti.

Il testo adottato in prima lettura dal PE, in relazione alla normativa fiscale che dovrà regolare il trasporto su strada europeo, punta a realizzare ricavi da utilizzare per finanziare sistemi di trasporto più sostenibili dal punto di vista ambientale. Si punta cioè ad aggiungere 3-4 centesimi (per veicolo/km in media) al costo di utilizzo delle infrastrutture, per coprire i costi esterni generati dal trasporto su strada, come l’inquinamento atmosferico e quello acustico.

Oltre alle reti di trasporto transeuropee (Ten-T), la direttiva sull’Eurovignetta riguarderà le autostrade e si applicherà ai veicoli superiori alle 3,5 tonnellate. Se uno Stato membro intende concedere deroghe ai mezzi fino a 12 tonnellate, dovrà comunicarne le ragioni alla Commissione Europea. Gli Stati si impegnano in ogni caso a investire il 15% dei ricavi totali nelle reti di trasporto transeuropee, mentre i fondi rimanenti dovranno essere utilizzati per attenuare gli effetti nocivi e sviluppare sistemi di trasporto maggiormente ecosostenibili. Per garantire la trasparenza dell’operazione i deputati hanno incluso nella direttiva l’obbligo per gli Stati membri di informare periodicamente la Commissione sulle tariffe e sull’utilizzo degli oneri percepiti.

I veicoli a motore meno inquinanti saranno esenti dai costi legati all’inquinamento atmosferico, fino al 1° gennaio 2014 per la classe di emissione Euro V, e fino al 1° gennaio 2018 per la classe Euro VI. Nelle aree sensibili e nelle zone montuose, ai costi esterni si aggiungerà una maggiorazione fino al 25% per i veicoli più inquinanti (da Euro 0 a Euro II) e, a partire dal 1° gennaio 2015, sarà esteso alla classe Euro III.
Per ottenere una gestione più efficiente del traffico il tasso di variazione dei pedaggi potrà arrivare fino al 175% nelle aree congestionate, con tariffe superiori applicabili nelle cinque ore di punta e con tariffe più basse per gli altri periodi.

Negativo il commento degli europarlamentari italiani impegnati nella Commissione Trasporti, Antonio Cancian e Carlo Fidanza, che hanno votato contro il provvedimento ritenendolo «un colpo pesante per il nostro settore dell’autotrasporto e, più in generale, per il nostro Paese». L’Italia, sostengono i due europarlamentari, ha nell’import/export uno dei suoi punti di forza e, insieme ad altri paesi periferici dell’UE, soffre di barriere geografiche che rendono più costosi gli spostamenti delle merci, soprattutto transfrontalieri e internazionali.

Pare dunque che in Italia l’Eurovignetta troverà – come in altre occasioni - vita dura nell’applicazione: il ministro dei Trasporti, Altero Matteoli (ex Ministro dell’Ambiente) si è infatti già detto contrario ai possibili pedaggi autostradali sul Grande Raccordo Anulare di Roma e su altri tratti stradali nazionali, come la Salerno-Reggio Calabria. Il GRA, questa la motivazione della contrarietà, è considerato una via di collegamento fondamentale, non solo per i romani, e l’imposizione di un pedaggio autostradale peserebbe significativamente sui cittadini. Regione Lazio e Provincia di Roma sembrano soddisfatti per la presa di posizione del Ministro, ma non si comprende, francamente, il richiamo generico (e un po’ populista) ai cittadini, quando la direttiva europea è chiaramente diretta ai soli mezzi superiori alle 3,5 tonnellate… 

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

gennaio 8, 2018

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

La lussemburghese Ujet ha presentato ieri, al Consumer Electronics Show di Las Vegas, il suo primo scooter elettrico, che punta sulla “nuova mobilità urbana” attraverso un mix di praticità, design, divertimento e facilità d’uso. Progettato da zero in Germania, lo scooter “bandiera” di Ujet combina connettività intelligente e materiali ad alte prestazioni – tipici del settore [...]

Camerlenghi, nuovo presidente AIGAE: “Il turismo ambientale è in grande crescita”

dicembre 20, 2017

Camerlenghi, nuovo presidente AIGAE: “Il turismo ambientale è in grande crescita”

Filippo Camerlenghi, coordinatore delle Guide Ambientali Escursionistiche (GAE) della Lombardia è il nuovo Presidente Nazionale di AIGAE. Camerlenghi, 52 anni, laureato in Scienze della Terra presso l’Università Statale di Milano, è ideatore e promotore di importanti progetti di educazione ambientale e divulgazione scientifica e opera anche come guida europea in Francia, Spagna, Germania, Svizzera, Islanda, in [...]

AccorHotels e l’agricoltura verticale: debutta al Novotel Milano il “Living Farming Tree”

dicembre 18, 2017

AccorHotels e l’agricoltura verticale: debutta al Novotel Milano il “Living Farming Tree”

Debutta a Milano con AccorHotels la prima installazione del Living Farming Tree, l’innovativo orto verticale indoor firmato Hexagro Urban Farming, startup italiana composta da un team internazionale di ingegneri, designer industriali e gastronomi. In linea con gli obiettivi del proprio programma di sviluppo sostenibile Planet21 volto a promuovere un’ospitalità positiva e virtuosa, il gruppo leader mondiale [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende