Home » Bollettino Europa »Rubriche » UE: i sovrapedaggi per i TIR scatenano la furia populista dell’Italia:

UE: i sovrapedaggi per i TIR scatenano la furia populista dell’Italia

luglio 18, 2011 Bollettino Europa, Rubriche

Il principio è semplice: chi inquina paga. In vista dell’esodo estivo il Parlamento Europeo ha approvato, con 505 voti a favore e 141 contrari, la revisione della Direttiva “Eurovignette III”, che consente di istituire sovrapedaggi sul trasporto merci, con l’obiettivo di stimolare trasporti più efficienti e meno inquinanti.

Il testo adottato in prima lettura dal PE, in relazione alla normativa fiscale che dovrà regolare il trasporto su strada europeo, punta a realizzare ricavi da utilizzare per finanziare sistemi di trasporto più sostenibili dal punto di vista ambientale. Si punta cioè ad aggiungere 3-4 centesimi (per veicolo/km in media) al costo di utilizzo delle infrastrutture, per coprire i costi esterni generati dal trasporto su strada, come l’inquinamento atmosferico e quello acustico.

Oltre alle reti di trasporto transeuropee (Ten-T), la direttiva sull’Eurovignetta riguarderà le autostrade e si applicherà ai veicoli superiori alle 3,5 tonnellate. Se uno Stato membro intende concedere deroghe ai mezzi fino a 12 tonnellate, dovrà comunicarne le ragioni alla Commissione Europea. Gli Stati si impegnano in ogni caso a investire il 15% dei ricavi totali nelle reti di trasporto transeuropee, mentre i fondi rimanenti dovranno essere utilizzati per attenuare gli effetti nocivi e sviluppare sistemi di trasporto maggiormente ecosostenibili. Per garantire la trasparenza dell’operazione i deputati hanno incluso nella direttiva l’obbligo per gli Stati membri di informare periodicamente la Commissione sulle tariffe e sull’utilizzo degli oneri percepiti.

I veicoli a motore meno inquinanti saranno esenti dai costi legati all’inquinamento atmosferico, fino al 1° gennaio 2014 per la classe di emissione Euro V, e fino al 1° gennaio 2018 per la classe Euro VI. Nelle aree sensibili e nelle zone montuose, ai costi esterni si aggiungerà una maggiorazione fino al 25% per i veicoli più inquinanti (da Euro 0 a Euro II) e, a partire dal 1° gennaio 2015, sarà esteso alla classe Euro III.
Per ottenere una gestione più efficiente del traffico il tasso di variazione dei pedaggi potrà arrivare fino al 175% nelle aree congestionate, con tariffe superiori applicabili nelle cinque ore di punta e con tariffe più basse per gli altri periodi.

Negativo il commento degli europarlamentari italiani impegnati nella Commissione Trasporti, Antonio Cancian e Carlo Fidanza, che hanno votato contro il provvedimento ritenendolo «un colpo pesante per il nostro settore dell’autotrasporto e, più in generale, per il nostro Paese». L’Italia, sostengono i due europarlamentari, ha nell’import/export uno dei suoi punti di forza e, insieme ad altri paesi periferici dell’UE, soffre di barriere geografiche che rendono più costosi gli spostamenti delle merci, soprattutto transfrontalieri e internazionali.

Pare dunque che in Italia l’Eurovignetta troverà – come in altre occasioni - vita dura nell’applicazione: il ministro dei Trasporti, Altero Matteoli (ex Ministro dell’Ambiente) si è infatti già detto contrario ai possibili pedaggi autostradali sul Grande Raccordo Anulare di Roma e su altri tratti stradali nazionali, come la Salerno-Reggio Calabria. Il GRA, questa la motivazione della contrarietà, è considerato una via di collegamento fondamentale, non solo per i romani, e l’imposizione di un pedaggio autostradale peserebbe significativamente sui cittadini. Regione Lazio e Provincia di Roma sembrano soddisfatti per la presa di posizione del Ministro, ma non si comprende, francamente, il richiamo generico (e un po’ populista) ai cittadini, quando la direttiva europea è chiaramente diretta ai soli mezzi superiori alle 3,5 tonnellate… 

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende