Home » Rubriche »Very Important Planet » Una Iena più verde che nera. Intervista a Luca Argentero:

Una Iena più verde che nera. Intervista a Luca Argentero

dicembre 23, 2011 Rubriche, Very Important Planet

“Mi dai altri dieci minuti, per favore? Devo fare una telefonata e poi sono pronto”. Partiamo da qui, per l’intervista a Luca Argentero. Cortesia e franchezza, il sunto di una chiacchierata informale tutta all’insegna dell’ambiente e della solidarietà. L’attore oggi fa parte del trio di conduzione delle Iene. Il Grande Fratello ne ha consacrato la bellezza, oltre che la telegenia, Vanity Fair la fotogenia, con il noto calendario senza veli, il cinema ha fatto il resto, offrendo l’opportunità, al giovane piemontese d’adozione romana, di andare oltre al mondo patinato della televisione commerciale per curare le sue ottime doti recitative. E il suo impegno sociale.

D) Luca, partiamo dal sociale, ci puoi raccontare la tua avventura con “1 Caffé”?

R) La Onlus “1 caffè” è nata il 5 dicembre di quest’anno è conta già settemila iscritti. L’idea è semplicissima: tutto parte dall’usanza napoletana del “caffé sospeso”. Quando viene ordinato un “caffè sospeso”, il cliente paga due caffè, ma ne riceve uno solo. In questo modo, quando una persona povera entra nel bar può chiedere se c’è un caffè sospeso, e nel caso riceve un caffè gratis - come se gli fosse stato offerto dal primo cliente. Ecco, noi abbiamo abbracciato questo concetto di solidarietà semplice ma sincera per fondare l’associazione. Un’associazione che nasce e opera come strumento d’informazione, promozione e raccolta fondi a favore di coloro che agiscono in campo sociale, assistenziale e culturale, ma anche di coloro che contribuiscono, con il loro operato, alla cooperazione internazionale, per l’aiuto dei popoli nei Paesi in via di sviluppo. L’obiettivo è supportare le piccole associazioni no-profit attraverso promozione e donazioni quotidiane, utilizzando il web come strumento di raccolta di denaro e diffusione d’informazioni. Il funzionamento è facile: ogni giorno verrà presentato un diverso progetto di solidarietà legato a un’associazione no-profit italiana o internazionale. In questa sezione del sito verrà data la possibilità, tramite un semplice click e l’invio di un sms, di offrire 1 caffè”, 1 euro per il supporto del progetto.

D) Come è nato, invece, il tuo impegno per l’ambiente?

R) Tutto ha avuto inizio quando il Wwf mi ha chiesto di diventare testimonial per l’anno 2011, l’Anno Internazionale delle Foreste. Così mi è venuto in mente di essere d’aiuto alla causa utilizzando il linguaggio che conosco meglio: il cinema, l’immagine. Per i boschi da tutelare con l’iniziativa “Una nuova oasi per te”, che ha l’obiettivo di raccogliere i fondi necessari per la salvaguardia ambientale di tre boschi italiani, ho girato un cortometraggio. Un omaggio ai 50 anni del Wwf, il cartoon Il Paradiso può attendere, una ironica sceneggiatura sugli animali a rischio estinzione scritta dai bambini, realizzata da Wwf e Mondo Home Entertainment e animata dalla mia voce, quella di Gabriella Pession, Francesco Facchinetti, Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti, Francesco Venditti, Andrea Di Maggio. E’ frutto di una campagna per la difesa dei boschi italiani e la loro biodiversità che punta a sensibilizzare i bambini. La sceneggiatura è firmata da una classe della scuola elementare San Marone di Civitanova Marche, che ha vinto un concorso cui hanno partecipato 4.000 classi.

D) Come si può insegnare a rispettare la natura secondo te?

R) Questo è un modo, usare dei codici utilizzati dai giovani, attraverso quei linguaggi il messaggio passa più facilmente. Questo è stato l’obiettivo del corto: promuovere il valore della natura tra le nuove generazioni. Da qui bisogna iniziare per formare cittadini responsabili e rispettosi.

D) C’è qualche caso, seguito dalle Iene e legato ai temi ambientali che ti è rimasto particolarmente impresso?

R) Nessuno in particolare, ma mi è rimasta impressa, nel complesso, la quantità di casi di discariche abusive, di cui abbiamo parlato. Luoghi illegali destinati allo smaltimento dei rifiuti, per i quali abbiamo ricevuto tantissime segnalazioni di denuncia da tutt’Italia.

D) Come insegneresti, concretamente, a un bambino a rispettare l’ambiente?

R) Il buon esempio è un modo. Nelle buone pratiche di ogni giorno si può essere rivoluzionari: fare un buona differenziata, essere un consumatore responsabile ogni giorno, non sprecare, rispettare i luoghi pubblici, usare l’acqua con parsimonia, lampadine a basso consumo energetico. La corretta condotta deve essere quotidiana e nelle piccole azioni.

D) Usi i mezzi pubblici, la bici?

R) Pochissimo, lo ammetto, a Roma è molto difficile: una città con i colli non è adatta alle due ruote, ma cerco di camminare molto e usare poco l’auto.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ambiente: via libera da commissioni Senato a DDL ecoreati

gennaio 29, 2015

Ambiente: via libera da commissioni Senato a DDL ecoreati

“Dopo un anno di attesa finalmente è arrivato il via libera delle commissioni Ambiente e Giustizia del Senato sul disegno di legge sui reati ambientali”. Il provvedimento licenziato è stato migliorato rispetto a quello approvato dalla Camera il 26 febbraio 2014, apportando diverse modifiche per renderlo ancor più incisivo. Legambiente intende proporre ancora alcuni aggiustamenti [...]

Premio Innovazione Amica dell’Ambiente: aperte le iscrizioni al bando 2015

gennaio 29, 2015

Premio Innovazione Amica dell’Ambiente: aperte le iscrizioni al bando 2015

Il 2015 è l’anno ONU dedicato alla luce e alle sue tecnologie, ma è anche l’anno dedicato all’uso del suolo nel mondo, e il decennale del Millenium Goal, della Conferenza sui cambiamenti climatici a Parigi e dell’Expo a Milano. Tanti contenuti per un Paese che ha bisogno di nuove idee per uscire dalla crisi. La [...]

“Terre originali”, un bando per riportare i giovani a coltivare le Langhe

gennaio 28, 2015

“Terre originali”, un bando per riportare i giovani a coltivare le Langhe

C’e’ tempo fino al 15 febbraio 2015 per partecipare al bando del progetto “Terre originali”, iniziativa sperimentale pensata per rispondere ai problemi emergenti dei terreni incolti, della disoccupazione giovanile e del ricambio generazionale nella gestione agricola. Il progetto – attivato dal Mercato Contadini delle Langhe, Cantina Clavesana, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Comizio Agrario di Mondovì e [...]

Industria del vetro: il 70% degli investimenti punta a ridurre l’impatto ambientale

gennaio 28, 2015

Industria del vetro: il 70% degli investimenti punta a ridurre l’impatto ambientale

Circa 20.200 occupati, un contributo alla formazione del PIL italiano di 1,4 miliardi di euro, un tasso di riciclo più del 71%, oltre 9.600 tonnellate di bottiglie e vasetti prodotte ogni giorno, investimenti medi di 89 milioni di euro l’anno, soprattutto destinati a “miglioramenti” in chiave ambientale. La filiera italiana dei contenitori in vetro, una [...]

Turismo slow: sulla linea della “Valigia delle Indie” la terza Maratona ferroviaria

gennaio 27, 2015

Turismo slow: sulla linea della “Valigia delle Indie” la terza Maratona ferroviaria

In Italia, nonostante dismissioni e chiusure, sopravvivono ancora decine di linee ferroviarie minori che collegano città e paesi. Hanno ancora grandi cose da dire: favoriscono il turismo in aree marginali, sono di supporto alla mobilità dolce e agli spostamenti locali, hanno una vera funzione ecologica e sostenibile. Se mantenute, magari un giorno, potrebbero tornare ancora [...]

Analisi Frost & Sullivan: la capacità installata delle rinnovabili raddoppierà entro il 2025

gennaio 27, 2015

Analisi Frost & Sullivan: la capacità installata delle rinnovabili raddoppierà entro il 2025

L’ultimo decennio ha assistito a sviluppi significativi nelle politiche sull’energia rinnovabile. In precedenza, meno di 50 paesi in tutto il mondo avevano policy a sostegno dell’energia rinnovabile; questa cifra è ora più di 130. Come risultato del sostegno politico e finanziario, gli investimenti per le energie rinnovabili sono aumentati considerevolmente negli ultimi anni. Infatti, l’Unione [...]

“Appennino futuro”: lo slancio dell’Italia collinare oltre la speculazione energetica

gennaio 26, 2015

“Appennino futuro”: lo slancio dell’Italia collinare oltre la speculazione energetica

L’8 febbraio, nel Castello ducale di Bisaccia (Avellino), parte “Appennino futuro. Laboratorio transumante“, evento promosso da Slow Food, Salviamo il Paesaggio, piattaforma Forum ambientale dell’Appennino, L’Albero Vagabondo e con il patrocinio del Comune di Bisaccia. L’iniziativa coniuga agricoltura, ambiente, territorio e scelte energetiche per dimostrare che un’alternativa sostenibile alla speculazione energetica in atto nelle aree [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende

VIDEO DEL GIORNO