Home » Rubriche »Very Important Planet » Una Iena più verde che nera. Intervista a Luca Argentero:

Una Iena più verde che nera. Intervista a Luca Argentero

dicembre 23, 2011 Rubriche, Very Important Planet

“Mi dai altri dieci minuti, per favore? Devo fare una telefonata e poi sono pronto”. Partiamo da qui, per l’intervista a Luca Argentero. Cortesia e franchezza, il sunto di una chiacchierata informale tutta all’insegna dell’ambiente e della solidarietà. L’attore oggi fa parte del trio di conduzione delle Iene. Il Grande Fratello ne ha consacrato la bellezza, oltre che la telegenia, Vanity Fair la fotogenia, con il noto calendario senza veli, il cinema ha fatto il resto, offrendo l’opportunità, al giovane piemontese d’adozione romana, di andare oltre al mondo patinato della televisione commerciale per curare le sue ottime doti recitative. E il suo impegno sociale.

D) Luca, partiamo dal sociale, ci puoi raccontare la tua avventura con “1 Caffé”?

R) La Onlus “1 caffè” è nata il 5 dicembre di quest’anno è conta già settemila iscritti. L’idea è semplicissima: tutto parte dall’usanza napoletana del “caffé sospeso”. Quando viene ordinato un “caffè sospeso”, il cliente paga due caffè, ma ne riceve uno solo. In questo modo, quando una persona povera entra nel bar può chiedere se c’è un caffè sospeso, e nel caso riceve un caffè gratis - come se gli fosse stato offerto dal primo cliente. Ecco, noi abbiamo abbracciato questo concetto di solidarietà semplice ma sincera per fondare l’associazione. Un’associazione che nasce e opera come strumento d’informazione, promozione e raccolta fondi a favore di coloro che agiscono in campo sociale, assistenziale e culturale, ma anche di coloro che contribuiscono, con il loro operato, alla cooperazione internazionale, per l’aiuto dei popoli nei Paesi in via di sviluppo. L’obiettivo è supportare le piccole associazioni no-profit attraverso promozione e donazioni quotidiane, utilizzando il web come strumento di raccolta di denaro e diffusione d’informazioni. Il funzionamento è facile: ogni giorno verrà presentato un diverso progetto di solidarietà legato a un’associazione no-profit italiana o internazionale. In questa sezione del sito verrà data la possibilità, tramite un semplice click e l’invio di un sms, di offrire 1 caffè”, 1 euro per il supporto del progetto.

D) Come è nato, invece, il tuo impegno per l’ambiente?

R) Tutto ha avuto inizio quando il Wwf mi ha chiesto di diventare testimonial per l’anno 2011, l’Anno Internazionale delle Foreste. Così mi è venuto in mente di essere d’aiuto alla causa utilizzando il linguaggio che conosco meglio: il cinema, l’immagine. Per i boschi da tutelare con l’iniziativa “Una nuova oasi per te”, che ha l’obiettivo di raccogliere i fondi necessari per la salvaguardia ambientale di tre boschi italiani, ho girato un cortometraggio. Un omaggio ai 50 anni del Wwf, il cartoon Il Paradiso può attendere, una ironica sceneggiatura sugli animali a rischio estinzione scritta dai bambini, realizzata da Wwf e Mondo Home Entertainment e animata dalla mia voce, quella di Gabriella Pession, Francesco Facchinetti, Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti, Francesco Venditti, Andrea Di Maggio. E’ frutto di una campagna per la difesa dei boschi italiani e la loro biodiversità che punta a sensibilizzare i bambini. La sceneggiatura è firmata da una classe della scuola elementare San Marone di Civitanova Marche, che ha vinto un concorso cui hanno partecipato 4.000 classi.

D) Come si può insegnare a rispettare la natura secondo te?

R) Questo è un modo, usare dei codici utilizzati dai giovani, attraverso quei linguaggi il messaggio passa più facilmente. Questo è stato l’obiettivo del corto: promuovere il valore della natura tra le nuove generazioni. Da qui bisogna iniziare per formare cittadini responsabili e rispettosi.

D) C’è qualche caso, seguito dalle Iene e legato ai temi ambientali che ti è rimasto particolarmente impresso?

R) Nessuno in particolare, ma mi è rimasta impressa, nel complesso, la quantità di casi di discariche abusive, di cui abbiamo parlato. Luoghi illegali destinati allo smaltimento dei rifiuti, per i quali abbiamo ricevuto tantissime segnalazioni di denuncia da tutt’Italia.

D) Come insegneresti, concretamente, a un bambino a rispettare l’ambiente?

R) Il buon esempio è un modo. Nelle buone pratiche di ogni giorno si può essere rivoluzionari: fare un buona differenziata, essere un consumatore responsabile ogni giorno, non sprecare, rispettare i luoghi pubblici, usare l’acqua con parsimonia, lampadine a basso consumo energetico. La corretta condotta deve essere quotidiana e nelle piccole azioni.

D) Usi i mezzi pubblici, la bici?

R) Pochissimo, lo ammetto, a Roma è molto difficile: una città con i colli non è adatta alle due ruote, ma cerco di camminare molto e usare poco l’auto.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“M’illumino di Meno” 2018: è ora di cambiare passo per salvare la Terra

febbraio 23, 2018

“M’illumino di Meno” 2018: è ora di cambiare passo per salvare la Terra

Quest’anno Caterpillar e RAI Radio2 dedicano l’iniziativa “M’illumino di Meno“ alla bellezza del camminare e dell’andare a piedi. Perché sotto i nostri piedi, ricordiamocelo, c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo. Entro fine giornata del 23 febbraio 2018, la quattordicesima edizione di “M’illumino di Meno” ha dunque l’obiettivo di raggiungere la Luna a piedi con 555 [...]

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

febbraio 20, 2018

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

Il 13 febbraio la Città di Torino ha lanciato “Muoversi a Torino”, il nuovo servizio di infomobilità in linea con le principali città europee: un portale web istituzionale, interamente orientato a fornire indicazioni utili e informazioni sempre aggiornate per muoversi agevolmente in città e nell’area metropolitana. Il nuovo sito – realizzato e gestito dalla partecipata 5T - si [...]

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende