Home » Comunicati Stampa » I Paesi più attraenti per gli investimenti nelle rinnovabili:

I Paesi più attraenti per gli investimenti nelle rinnovabili

settembre 26, 2011 Comunicati Stampa

È ancora la Cina il Paese più attraente per gli investimenti in fonti rinnovabili. Il grande Paese asiatico conferma la sua posizione, sopravanzando di parecchi punti gli USA, la Germania e l’India, rispettivamente al secondo, terzo e quarto posto. La classifica delle top ten vede poi a pari merito, al quinto posto, Italia e Gran Bretagna, seguite da Francia, Canada, Spagna e Svezia.

È quanto emerge dall’ultima edizione del Renewable Energy Country Attractiveness Index realizzato da Ernst & Young, il quale, pur non registrando stravolgimenti rispetto al precedente Indice, dello scorso maggio, rileva alcune novità interessanti.

In primo luogo viene evidenziato, per la prima volta in cinque anni di rilevazioni, una riduzione record del livello di attrattività in almeno 20 Paesi (compresa la Cina) su 35 analizzati.
La contrazione è stata particolarmente evidente per gli Stati Uniti, dove – nonostante l’interesse per gli investimenti sia cresciuto in seguito all’entrata in vigore dello “Energy Improvement and Extension Act”, che prevede la proroga degli sgravi fiscali per gli investimenti in energia rinnovabile – la crisi economica ha avuto forti ripercussioni.
Questa situazione ha permesso alla Germania di assumere quasi automaticamente il ruolo di destinazione più attraente tra i Paesi occidentali, soprattutto come conseguenza della tariffazione speciale in vigore nel Paese, che rende il mercato più flessibile.

Significativa la performance dell’Italia, che resta stabile al quinto posto ma migliora di due punti il proprio indice.
In miglioramento di una posizione anche la Gran Bretagna, dove l’interesse per gli investimenti è cresciuto in seguito all’annunciata proroga fino al 2037 dell’impegno per le rinnovabili, unitamente alla prevista entrata in vigore di una nuova tariffa speciale a favore dei piccoli impianti eolici, fino a 5 MW di potenza.

Secondo la rilevazione di Ernst & Young, comunque, a livello mondiale la crescita delle rinnovabili appare destinata a proseguire, sebbene a ritmo meno sostenuto del passato, e sempre che gli Stati Uniti non frenino vistosamente sui piani previsti, come invece i più recenti orientamenti dell’amministrazione USA lasciano temere. In tal caso le ripercussioni su tutto il settore potrebbero essere molto pesanti.

Da segnalare la performance della Romania, che scala 5 posizioni grazie all’introduzione di nuovi meccanismi di incentivazione.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

febbraio 20, 2018

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

Il 13 febbraio la Città di Torino ha lanciato “Muoversi a Torino”, il nuovo servizio di infomobilità in linea con le principali città europee: un portale web istituzionale, interamente orientato a fornire indicazioni utili e informazioni sempre aggiornate per muoversi agevolmente in città e nell’area metropolitana. Il nuovo sito – realizzato e gestito dalla partecipata 5T - si [...]

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

febbraio 5, 2018

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

Il 2018 sarà l’anno zero per le rilevazioni sullo spreco del cibo in Italia: perché per la prima volta arrivano i dati reali sullo spreco alimentare nelle nostre case, integrati da rilevazioni nella grande distribuzione e nelle mense scolastiche. Gli innovativi monitoraggi, su campione statistico di 400 famiglie di tutta Italia e su campioni significativi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende