Home » Comunicati Stampa »Rassegna Stampa » Il biologico conquista la prima pagina (e il grande pubblico):

Il biologico conquista la prima pagina (e il grande pubblico)

“Ci fa piacere – scrive l’ente certificatore CCPB in una nota - vedere che, per una volta, anche i media di massa riconoscono al biologico un valore positivo per tutti, e non solo per una nicchia di consumatori salutisti e (tra le righe) un po’ fanatici”.

L’articolo di Emanuele Coen, apparso sullo scorso numero del Venerdì di Repubblica, parla infatti degli aumenti record nelle vendite dei prodotti biologici, collegandoli agli effetti della crisi. Il titolo è “Bio: la crisi dà più spazio ai buoni di natura”. Considerate le precedenti incursioni della stampa mainstream nell’ambito del biologico - per mettere principalmente in luce le truffe del “falso bio”- questo, secondo CCPB è un segno incoraggiante.

Le ragioni di questo “cambio di rotta” della stampa sono da cercarsi innanzitutto nei numeri, inconfutabili. Le elaborazioni di Cia su dati Ismea, così come quelle della Coldiretti raccontano – a fronte di un brutale crollo dei consumi alimentari - non solo un’ottima tenuta, ma una crescita sorprendente nel nascente mercato del “cibo pulito“, che arriva fino al 101% nel primo quadrimestre dell’anno. Ma è anche significativo che questo aumento si registri anche per prodotti lavorati, che il senso comune accosta meno al biologico, come formaggi, crackers, pasta.

C’è poi, sottolinea CCPB, il ruolo della certificazione, che rinforza il messaggio positivo di questi prodotti. La stampa coglie l’occasione dei venti anni del regolamento CEE, che per la prima volta ha disciplinato il settore, per ricostruire un ritratto fedele del biologico e riconoscerne la popolarità non solo nei negozi specializzati ma anche nei grandi supermercati e perfino nei discount. Il marchio europeo della “foglia verde” non è più solo una garanzia, ma sembra ormai essere diventato una cifra di riconoscibilità premiata dai consumatori.

Il bio comincia dunque ”a pensare in grande”, ma sulla strada restano ancora alcuni interrogativi. Per esempio, il rapporto del settore con il mercato equo e solidale, ma soprattutto con la filiera corta: il cosiddetto “chilometro zero”. Questa sarà una delle prossime sfide del mercato, che dovrà trovare un equilibrio tra due aspetti della produzione spesso erroneamente identificati: un prodotto a filiera corta non è necessariamente biologico, e viceversa. Qual è il comportamento che rende l’impronta del consumatore più leggera? Bisogna privilegiare la filiera corta o il bio, anche a costo di acquistare cibo proveniente da lontano? Secondo Coldiretti (che sposa la causa dei coltivatori italiani) il chilometro zero è oggi imprescindibile, mentre secondo Andrea Ferrante, presidente di Aiab (Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica) “è legittima la curiosità di assaggiare cibi di altre culture, dobbiamo evitare esagerazioni autarchiche”.

Il biologico è sicuramente un settore attento alle tipicità e al ‘locale’ - commenta Fabrizio Piva, amministratore delegato di CCPB, cercando una mediazione - ma una volta per tutte vogliamo definire cosa intendiamo per ‘chilometro zero’, vogliamo dare una chiave di lettura al consumatore? Se si tratta di prodotto italiano chiamiamolo per nome ed evitiamo allocuzioni il cui zero non ha alcun significato. Il biologico è biologico indipendentemente dal luogo di coltivazione, il metodo di produzione non ha confini e conferisce dignità a tutti coloro che producono nel rispetto delle regole che ne contraddistinguono le tecniche e la storia. Non credo che con l’autarchia facciamo un gran servizio al nostro sistema produttivo anche se preferisco, a parità di condizioni, prodotti italiani. Facciamo un gran servizio al nostro sistema produttivo se creiamo le condizioni perché sia più competitivo sui mercati mondiali e non certo chiudendo le frontiere: se lo facessero anche i tedeschi per noi sarebbero guai, e seri”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

dicembre 11, 2017

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

Esiste un avamposto della biodiversità sulla Terra prima della “fine del mondo”: si chiama Global Seed Vault (GSV) e si trova nell’arcipelago delle Isole Svalbard a 1.300 chilometri dal Polo Nord. Pochi ne conoscono l’esistenza, ma si tratta del più grande deposito di semi del mondo e potrebbe essere l’ultima risorsa dell’umanità in caso di [...]

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

dicembre 7, 2017

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

Cento storie di imprese virtuose rappresentano il nucleo di partenza del primo Atlante Italiano dell’Economia Circolare – presentato nei giorni scorsi a Roma – che raccoglie esperienze basate sul riutilizzo, sulla riduzione degli sprechi, sulla diminuzione dei rifiuti, sulla reimmissione nel ciclo produttivo di materie prime recuperate (seconde). Il progetto è promosso da Ecodom, il [...]

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

dicembre 6, 2017

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

Si è svolta sabato 2 dicembre, a Parma, la “Giornata interdisciplinare di studio sull’antibiotico-resistenza” organizzata dall’Ordine dei Medici Veterinari di Parma con il sostegno di MSD Animal Health. Undici relatori, moderati dal Dr. Alberto Brizzi, organizzatore e presidente dell’Ordine, hanno illustrato, da prospettive diverse, gli impatti attuali e i rischi futuri relativi alla cosiddetta AMR [...]

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

dicembre 5, 2017

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili, nei primi dieci mesi del 2017 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico hanno raggiunto complessivamente circa 726 MW (+20% rispetto allo stesso periodo del 2016). Si conferma inoltre il trend mensile del fotovoltaico, che con i 29 MW connessi a ottobre 2017 raggiunge quota 352 MW [...]

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

dicembre 5, 2017

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

Il 5 dicembre è la Giornata Mondiale del Suolo. Una celebrazione che in Italia assume un significato particolare, essendo uno dei paesi in Europa con il più alto ritmo di consumo di questa risorsa non rinnovabile. Per questo Fondazione Cariplo ha scelto di lanciare proprio oggi il nuovo portale dedicato all’Ambiente, che avrà il compito di [...]

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

dicembre 1, 2017

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

Il 13 agosto 2017 è entrata in vigore la legge 123/2017, che recepisce la direttiva UE 2015/720 e contiene la nuova normativa sulle borse di plastica, con importanti novità anche per i sacchetti ultraleggeri utilizzati per gli alimenti sfusi (es. frutta e verdura) che non rispettino i criteri di compostabilità e biodegradabilità. In particolare il testo dispone [...]

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

novembre 30, 2017

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

Una campagna all’insegna del beneficio multiplo: più efficienza energetica, risparmio, valore, comfort, attenzione per l’ambiente e salute, sono questi i sei principi cardine che hanno ispirato la creazione della nuova campagna di Rete IRENE (Imprese per la Riqualificazione Energetica negli Edifici) aderente alla Campagna nazionale per l’efficienza energetica “Italia in Classe A”. Lanciata ufficialmente nei giorni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende