Home » Eventi » La competizione tra food security e sviluppo sostenibile secondo Barilla:

La competizione tra food security e sviluppo sostenibile secondo Barilla

giugno 17, 2011 Eventi

Il suolo, l’acqua, l’aria, le fonti di energia, la biodiversità, sono tutti elementi essenziali per la produzione di cibo, per lo sviluppo rurale e per la crescita sostenibile. Le attuali trasformazioni, come la crescita della popolazione, lo sviluppo economico, l’urbanizzazione e l’aumento della domanda di energia, impongono dunque una maggiore attenzione alla gestione delle risorse naturali.

Se n’è parlato all’incontro “Can the EU tackle the global food security challenge”, organizzato lo scorso 15 giugno dal Barilla Center for Food and Nutrition nella cornice istituzionale del Parlamento europeo.

La sicurezza alimentare, intesa come accesso sicuro e sufficiente al cibo, sta infatti diventando sempre di più una preoccupazione politica, che non coinvolge solamente i Paesi in via di sviluppo ma anche l’Europa e il resto del mondo sviluppato. Oltre ad essere un tema di rilievo geopolitico, la sicurezza alimentare è poi profondamente legata all’ambiente e alla sfida della crescita sostenibile.

Sicurezza alimentare, significa dunque agricoltura e produzione del cibo, ambiti strettamente legati alle tematiche ambientali. E’ infatti in costante crescita la pressione sull’utilizzo delle risorse naturali in varie regioni del Pianeta, nonché la preoccupazione di come utilizzare queste risorse in maniera efficiente, come preservarle e come limitare gli effetti negativi dello sviluppo economico.

Uno dei rischi ambientali connessi alla produzione di cibo, è l’utilizzo inappropriato delle terre. Nel corso degli ultimi cinquanta anni, la crescita della produzione agricola è stata resa possibile dall’uso di fertilizzanti, dall’irrigazione, dall’espansione del 15% dei terreni coltivati e dalla crescita del 7% della densità di colture cerealicole. Oggi, per far fronte alla sicurezza alimentare, sarebbe necessaria un’ulteriore crescita nella coltivazione di cereali, ma vi è anche la consapevolezza che l’utilizzo inappropriato delle terre può compromettere la conservazione della biodiversità e aumentare la produzione di CO2.

Non è dunque semplice trovare un equilibrio tra sicurezza alimentare e sviluppo sostenibile. E diventa ancora più difficile nel momento in cui entrano in gioco altri fattori, come il processo di urbanizzazione, soprattutto nei Paesi che stanno vivendo una forte espansione economica. Si viene così a creare una competizione relativa all’uso dei terreni tra i vari ambiti, quello agricolo e quello urbano. All’urbanizzazione si somma poi un altro settore talvolta in competizione con la produzione di cibo, ossia quell dei biocombustibili di prima generazione, che rischiano di cambiare notevolmente i trend del mercato agricolo, considerando che le proiezioni indicano una crescita di produzione e utilizzo dei biocombustibili di circa il 90% nei prossimi dieci anni e pochi, ad oggi, sono attrezzati per produrre biocombustibili di seconda generazione.

C’è poi la questione dei cambiamenti climatici, definiti “un fattore cruciale in termini di abilità del sistema agricolo di incontrare e stabilire un equilibrio con la costante crescita della popolazione e quindi con l’aumento crescente della domanda di cibo”. I problemi relativi al cambiamento climatico avranno effetti complessi sull’agricoltura e sulla sua capacità di produrre cibo. Si prevedono infatti conseguenze dirette sui processi biofisici e sulle condizioni ecologiche delle fattorie, nonché conseguenze indirette sulla crescita, sulla distribuzione dei redditi e sulla domanda per la produzione agricola. L’aumento della temperatura della terra, il cambiamento relativo alle stagioni e la crescita della concentrazione di CO2 nell’atmosfera, in effetti, hanno effetti sulla potenziale produttività delle terre, sul volume e sulla qualità dei raccolti così come sull’ambiente naturale in cui le imprese agricole operano. Di conseguenza, i cambiamenti climatici potrebbe essere un ostacolo insormontabile per la crescita della produzione agricola globale e quindi sulla sicurezza alimentare globale.

Quale la possibile soluzione? Secondo Mario Monti la via è nella ricerca e nello sviluppo di nuove tecnologie, ma soprattutto in una governance appropriata, che non agisca solamente in base alle logiche di mercato.

Donatella Scatamacchia

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Cambiano come Montmartre”, artisti del riuso

settembre 15, 2018

“Cambiano come Montmartre”, artisti del riuso

Per il trentunesimo anno consecutivo, domenica 16 settembre torna a Cambiano, in provincia di Torino, la manifestazione “Cambiano come Montmartre“, un evento per stimolare la creatività dei cittadini con una serie di iniziative che quest’anno ruoteranno intorno al tema “Riuso, Riciclo Creativo e Sostenibilità”. Gli artisti, le associazioni del territorio, le scuole e i diversi attori [...]

Repower presenta la nuova barca “full electric” al Salone Nautico di Genova

settembre 4, 2018

Repower presenta la nuova barca “full electric” al Salone Nautico di Genova

Repower presenterà alla 58° edizione del Salone Nautico di Genova, dal 20 al 25 settembre prossimi, la sua nuova creazione, una delle prime barche nate “full electric”, ricaricabile anche attraverso sistemi di ricarica veloce del mondo e-cars. Con RepowerE, evoluzione cabinata della Reboat, una imbarcazione aperta attiva dal 2016 sul Lago di Garda, l’azienda svizzera – [...]

“Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile

agosto 30, 2018

“Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile

Due giorni incentrati sulle innovazioni che le politiche di sostenibilità generano nella pianificazione urbanistica e territoriale, nella progettazione urbana e architettonica, nelle tecniche costruttive e nella erogazione dei servizi urbani. Per il secondo anno consecutivo, il 20 e 21 settembre, si terrà a Palazzo Badoer, sede della Scuola di Dottorato dell’Università Iuav di Venezia, Urbanpromo [...]

Il valore dei fiumi: un report del WWF evidenzia i benefici nascosti

agosto 27, 2018

Il valore dei fiumi: un report del WWF evidenzia i benefici nascosti

In un periodo in cui inondazioni e siccità devastano comunità e paesi in tutto il mondo, il nuovo rapporto del WWF internazionale “Valuing Rivers” sottolinea la capacità che hanno i fiumi, quando sono in buono stato di salute, di mitigare i disastri naturali: benefici che potremmo perdere se si continua a sottovalutare e trascurare il vero valore dei [...]

Le considerazioni dei geologi ad un anno dal terremoto: “alla fine la prevenzione rimane una chimera”

agosto 24, 2018

Le considerazioni dei geologi ad un anno dal terremoto: “alla fine la prevenzione rimane una chimera”

Oggi ricorre il secondo anniversario di quel 24 agosto 2016, quando un terribile terremoto colpì un’ampia fascia appenninica dell’Italia centrale portando con sé lutti e distruzione. A due anni di distanza il Consiglio Nazionale dei Geologi ha fatto quindi il punto, ricordando innanzitutto chi non c’è più e a chi ha perduto tutto – dai propri [...]

GSE: premio da 3.000 euro per tesi di laurea sulla bio-economia circolare

agosto 22, 2018

GSE: premio da 3.000 euro per tesi di laurea sulla bio-economia circolare

GSE, il Gestore Servizi Energetici conferma il suo impegno nell’iniziativa “Premi di Laurea” del Comitato Leonardo, giunta quest’anno alla XXI edizione, mettendo in palio una borsa di studio del valore di 3.000 euro per la migliore tesi di laurea in grado di presentare lo “Sviluppo di sistemi energetici in ambito agro-alimentare per promuovere nuovi modelli di bio-economia [...]

“Blue Heart”, il film di Patagonia contro l’idroelettrico selvaggio da oggi in streaming

agosto 21, 2018

“Blue Heart”, il film di Patagonia contro l’idroelettrico selvaggio da oggi in streaming

Il film documentario di Patagonia, “Blue Heart” – disponibile a partire da oggi, 21 agosto 2018, in tutto il mondo, su piattaforme di streaming come iTunes, Amazon Video, Google Play e Sony PlayStation – racconta della lotta per proteggere gli ultimi fiumi incontaminati d’Europa e concentra l’attenzione internazionale sul potenziale disastro ambientale che potrebbe colpire l’Europa [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende