Home » Eventi » La competizione tra food security e sviluppo sostenibile secondo Barilla:

La competizione tra food security e sviluppo sostenibile secondo Barilla

giugno 17, 2011 Eventi

Il suolo, l’acqua, l’aria, le fonti di energia, la biodiversità, sono tutti elementi essenziali per la produzione di cibo, per lo sviluppo rurale e per la crescita sostenibile. Le attuali trasformazioni, come la crescita della popolazione, lo sviluppo economico, l’urbanizzazione e l’aumento della domanda di energia, impongono dunque una maggiore attenzione alla gestione delle risorse naturali.

Se n’è parlato all’incontro “Can the EU tackle the global food security challenge”, organizzato lo scorso 15 giugno dal Barilla Center for Food and Nutrition nella cornice istituzionale del Parlamento europeo.

La sicurezza alimentare, intesa come accesso sicuro e sufficiente al cibo, sta infatti diventando sempre di più una preoccupazione politica, che non coinvolge solamente i Paesi in via di sviluppo ma anche l’Europa e il resto del mondo sviluppato. Oltre ad essere un tema di rilievo geopolitico, la sicurezza alimentare è poi profondamente legata all’ambiente e alla sfida della crescita sostenibile.

Sicurezza alimentare, significa dunque agricoltura e produzione del cibo, ambiti strettamente legati alle tematiche ambientali. E’ infatti in costante crescita la pressione sull’utilizzo delle risorse naturali in varie regioni del Pianeta, nonché la preoccupazione di come utilizzare queste risorse in maniera efficiente, come preservarle e come limitare gli effetti negativi dello sviluppo economico.

Uno dei rischi ambientali connessi alla produzione di cibo, è l’utilizzo inappropriato delle terre. Nel corso degli ultimi cinquanta anni, la crescita della produzione agricola è stata resa possibile dall’uso di fertilizzanti, dall’irrigazione, dall’espansione del 15% dei terreni coltivati e dalla crescita del 7% della densità di colture cerealicole. Oggi, per far fronte alla sicurezza alimentare, sarebbe necessaria un’ulteriore crescita nella coltivazione di cereali, ma vi è anche la consapevolezza che l’utilizzo inappropriato delle terre può compromettere la conservazione della biodiversità e aumentare la produzione di CO2.

Non è dunque semplice trovare un equilibrio tra sicurezza alimentare e sviluppo sostenibile. E diventa ancora più difficile nel momento in cui entrano in gioco altri fattori, come il processo di urbanizzazione, soprattutto nei Paesi che stanno vivendo una forte espansione economica. Si viene così a creare una competizione relativa all’uso dei terreni tra i vari ambiti, quello agricolo e quello urbano. All’urbanizzazione si somma poi un altro settore talvolta in competizione con la produzione di cibo, ossia quell dei biocombustibili di prima generazione, che rischiano di cambiare notevolmente i trend del mercato agricolo, considerando che le proiezioni indicano una crescita di produzione e utilizzo dei biocombustibili di circa il 90% nei prossimi dieci anni e pochi, ad oggi, sono attrezzati per produrre biocombustibili di seconda generazione.

C’è poi la questione dei cambiamenti climatici, definiti “un fattore cruciale in termini di abilità del sistema agricolo di incontrare e stabilire un equilibrio con la costante crescita della popolazione e quindi con l’aumento crescente della domanda di cibo”. I problemi relativi al cambiamento climatico avranno effetti complessi sull’agricoltura e sulla sua capacità di produrre cibo. Si prevedono infatti conseguenze dirette sui processi biofisici e sulle condizioni ecologiche delle fattorie, nonché conseguenze indirette sulla crescita, sulla distribuzione dei redditi e sulla domanda per la produzione agricola. L’aumento della temperatura della terra, il cambiamento relativo alle stagioni e la crescita della concentrazione di CO2 nell’atmosfera, in effetti, hanno effetti sulla potenziale produttività delle terre, sul volume e sulla qualità dei raccolti così come sull’ambiente naturale in cui le imprese agricole operano. Di conseguenza, i cambiamenti climatici potrebbe essere un ostacolo insormontabile per la crescita della produzione agricola globale e quindi sulla sicurezza alimentare globale.

Quale la possibile soluzione? Secondo Mario Monti la via è nella ricerca e nello sviluppo di nuove tecnologie, ma soprattutto in una governance appropriata, che non agisca solamente in base alle logiche di mercato.

Donatella Scatamacchia

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Air-gun, gli spari che danneggiano fauna marina, pesca e turismo. Consegnata la petizione per ricorso al TAR

gennaio 20, 2017

Air-gun, gli spari che danneggiano fauna marina, pesca e turismo. Consegnata la petizione per ricorso al TAR

Ieri a Roma, presso la sede di rappresentanza della Regione Puglia, la Presidente di Marevivo Rosalba Giugni e il Presidente della Fondazione Univerde Alfonso Pecoraro Scanio, hanno consegnato ufficialmente, al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il testo della petizione lanciata a dicembre da Marevivo e che ha già raccolto, sulla piattaforma Change.org, 45 mila firme nel [...]

P&G annuncia il primo flacone di shampoo con plastica riciclata raccolta sulle spiagge

gennaio 20, 2017

P&G annuncia il primo flacone di shampoo con plastica riciclata raccolta sulle spiagge

La multinazionale Procter & Gamble ha annunciato ieri che Head & Shoulders, il proprio brand n. 1 al mondo per lo shampoo, produrrà il primo flacone riciclabile al mondo, nel settore hair care, realizzato con una percentuale fino al 25& di plastica proveniente dalla raccolta sulle spiagge. In partnership con gli esperti di TerraCycle – [...]

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

gennaio 17, 2017

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

“Giardini d’Autore“, la mostra di giardinaggio che accoglie i migliori vivaisti italiani rinnova l’appuntamento a Rimini, presso il Parco Federico Fellini, location dal fascino intramontabile, per l’edizione di primavera 2017, in programma dal 17 al 19 marzo. La manifestazione giunge al suo ottavo anno aprendo la stagione delle mostre di giardinaggio in Italia. Un appuntamento [...]

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

gennaio 17, 2017

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

Il Parco Regionale delle Alpi Apuane, in Toscana, è nato nel 1985 in seguito a una proposta di legge di iniziativa popolare per tutelare dagli scempi estrattivi una catena montuosa unica al mondo, impervia e affacciata sul mare, con una biodiversità eccezionale (vede la presenza del 50% delle specie vegetali riconosciute in Italia, 28 habitat [...]

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

gennaio 16, 2017

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

Venerdì 20 gennaio, in concomitanza con l’insediamento alla Casa Bianca del nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, i presidenti di alcune associazioni ambientaliste italiane si ritroveranno in Piazza Barberini a Roma, per presentare la campagna “Surprise us, President Trump!”. La Campagna nasce, come azione “preventiva”, a seguito delle preoccupazioni destate, tra gli ambientalisti di [...]

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

gennaio 13, 2017

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

La normativa c’è ma non è applicabile. Questa è oggi la situazione nel settore delle energie rinnovabili in Italia. Risultato? Se ne parla tanto, i politici si riempono la bocca di “green”, ma lo stallo rischia di danneggiare gravemente l’intero comparto delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Le regole, spiega Assorinnovabili, dunque ci sono, ma mancano [...]

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

gennaio 12, 2017

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

Un’edizione “ad alto grado di innovazione” per Klimahouse 2017, fiera di riferimento internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, in programma a Fiera Bolzano dal 26 al 29 gennaio. Formula vincente di Klimahouse è l’ormai calibrato mix tra uno spazio espositivo, dedicato alle novità di prodotto proposte da 450 selezionate aziende di settore [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende