Home » Internazionali »Politiche » Budget 2011: la ricetta britannica per green economy e stabilità:

Budget 2011: la ricetta britannica per green economy e stabilità

aprile 7, 2011 Internazionali, Politiche

“Il piano di budget contiene un segnale chiaro e di lungo termine per gli investitori nel settore dell’energia: una Green Investment Bank con più capitali e capacità di prestito e un prezzo della CO2 più forte e stabile mettono gli investiventi in tecnologie verdi al cuore della strategia della coalizione, per una crescita economica sostenibile e bilanciata.”

Queste le parole di Chris Huhne, a capo del Ministero per l’Energia e i Cambiamenti Climatici, sulle novità introdotte dal nuovo Budget, la “finanziaria” britannica.

Alcune nuove tasse, accesso al credito. Riguardo alla green economy, il governo britannico si muove in due direzioni: assicurare che chi vuole investire in tecnologie pulite abbia i capitali e dare un segnale duraturo alle scelte di investimento. La Green Investment Bank è una parte cruciale di questa strategia: nel nuovo budget figura una capitalizzazione iniziale di 3 miliardi di sterline, a cominciare dal 2012. Il contrario, a quanto pare, di quanto sta avvenendo in Italia, dove il recente decreto sulle rinnovabili ha messo in crisi l’industria del fotovoltaico.

Inoltre, il governo ha introdotto un prezzo minimo della CO2 derivante dalla produzione di energia, in vigore dall’aprile 2013, in concomitanza con il III periodo di applicazione dell’Emission Trading Scheme: inizialmente il costo minimo sarà di 16 sterline per tonnellata di anidride carbonica, fino ad arrivare a ben 30 sterline nel 2020. Le aziende energetiche britanniche quindi, se emetteranno più del loro limite, non solo dovranno acquistare crediti di CO2, i cui ricavati vanno alle imprese virtuose; ma se il prezzo dei crediti risulta inferiore al limite stabilito, dovranno pagare la tassa al governo. Già al secondo anno di applicazione, con la nuova tassa il Ministero incasserà 1 miliardo di sterline, che saranno riutilizzati per diffondere tecnologie low-carbon.

Nelle nuove disposizioni ci sono tuttavia alcuni punti ancora irrisolti: primo fra tutti l’incognita su quali delle nuove tecnologie avranno accesso ai fondi messi a disposizione. Alcuni temono che il ricavato della nuova tassa ssrà interamente devoluto a impianti per la cattura e stoccaggio della CO2 (CCS), non trasformando quindi il sistema di produzione dell’energia. Secondo il WWF, le misure contenute nel nuovo budget sono ancora troppo poco per un governo che aveva annunciato di voler diventare the Greenest Government ever, il governo più verde della storia: non solo la Green Investment Bank inizierà a dare credito solo nel 2015, ma nel nuovo Budget non ci sono misure sufficienti per realizzare il piano “zero carbon houses” nel 2016.

Viste con gli occhi italiani (ormai abituati al buio), le iniziative britanniche sembrano comunque di lungo periodo e di entità importante. Nel nostro paese siamo infatti regrediti a una dimensione ben più primordiale: si tratta ancora di capire come, se e quando evolverà la green economy italiana.

Veronica Caciagli

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Mutui verdi”: tassi d’interesse più bassi per i “green building”

giugno 15, 2018

“Mutui verdi”: tassi d’interesse più bassi per i “green building”

La rete europea del World Green Building Council (WorldGBC) e le principali banche europee hanno lanciato ieri un nuovo schema pilota di mutui per l’efficienza energetica. Un segnale importante da parte degli investitori, che dimostra come “l’edilizia sostenibile” stia diventando un mercato chiave per la crescita dell’Europa. Lo schema pilota è finalizzato alla sperimentazione di [...]

“Microinquinanti emergenti”: il lato oscuro delle sostanze chimiche quotidiane

giugno 14, 2018

“Microinquinanti emergenti”: il lato oscuro delle sostanze chimiche quotidiane

Si sono conclusi con una tavola rotonda al Politecnico di Milano i due giorni di convegno promossi da Lombardy Energy Cleantech Cluster (LE2C) sul tema “Microinquinanti emergenti”, che ha visto un’ampia partecipazione di rappresentanti delle imprese, degli enti pubblici e dell’università, attirati da un tema di grande importanza, ma ancora poco noto al pubblico e poco trattato [...]

Il roadshow sulle rinnovabili di Elettricità Futura parte da Pescara

giugno 14, 2018

Il roadshow sulle rinnovabili di Elettricità Futura parte da Pescara

E’ partita da Pescara la prima tappa del roadshow “Le opportunità di sviluppo delle fonti rinnovabili nel settore elettrico – Incontri con il territorio” organizzato da Elettricità Futura. Un’occasione di confronto tra istituzioni e aziende del settore elettrico con un particolare focus sullo sviluppo delle rinnovabili e le opportunità di finanziamento. Questa prima tappa, organizzata in [...]

“The Milk System”: Legambiente premia il documentario sulle storture della produzione del latte

giugno 6, 2018

“The Milk System”: Legambiente premia il documentario sulle storture della produzione del latte

Si è conclusa ieri, nella Giornata Mondiale dell’Ambiente, la XXI edizione di Cinemambiente, il Festival internazionale di cinema e cultura ambientale organizzato a Torino dall’omonima associazione, in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema. Legambiente, che con i propri educatori ambientali supporta Cinemambiente Junior, la sezione del Festival dedicata ai ragazzi, e che ogni anno assegna un riconoscimento [...]

PMI e cambiamenti climatici: a Torino un progetto di adattamento

giugno 5, 2018

PMI e cambiamenti climatici: a Torino un progetto di adattamento

Le città del mondo si attrezzano per affrontare i mutamenti climatici e Torino, tra le italiane, è una delle più attive nel percorso finalizzato alla predisposizione di un piano di adattamento. In particolare attraverso il progetto europeo Life DERRIS, nato tre anni fa per favorire la creazione di una partnership pubblico-privato nella definizione di una strategia [...]

Elettricità Futura e ANIE Rinnovabili: “bene la piattaforma GSE per monitorare la produzione fotovoltaica”

giugno 4, 2018

Elettricità Futura e ANIE Rinnovabili: “bene la piattaforma GSE per monitorare la produzione fotovoltaica”

La nuova Piattaforma per il monitoraggio degli impianti fotovoltaici di grande taglia rappresenta un primo passo del GSE per favorire il raggiungimento dell’obiettivo di 72 TWh di produzione fotovoltaica al 2030. Per proiettare il Paese verso la decarbonizzazione e garantire uno sviluppo che sia davvero sostenibile, sarà infatti importante non solo realizzare nuovi impianti FER, [...]

21° Cinemambiente: dall’arca di Anote al nulla di Iggy Pop

giugno 1, 2018

21° Cinemambiente: dall’arca di Anote al nulla di Iggy Pop

La 21°edizione del Festival Cinemambiente è stata inaugurata ufficialmente giovedì 31 maggio al Cinema Massimo di Torino, dove si è esibito dal vivo, in apertura, il meteorologo Luca Mercalli, nel suo ormai tradizionale appuntamento con “Il punto“, l’annuale rapporto  sullo stato del Pianeta stilato appositamente per il pubblico del Festival. Mercalli si è soffermato, in [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende