Home » Nazionali »Politiche »Rassegna Stampa » Dopo Ischia la Prestigiacomo presenta il decreto sui dissesti:

Dopo Ischia la Prestigiacomo presenta il decreto sui dissesti

novembre 12, 2009 Nazionali, Politiche, Rassegna Stampa

Il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo presenterà oggi in Consiglio dei Ministri un decreto legge contenente un piano straordinario per la difesa del suolo dal dissesto idrogeologico. ULa frana di Ischia, Courtesy Confcommercio.itn primo passo verso la semplificazione e la razionalizzazione del sistema dei bacini idrogeologici (30 ad oggi fra nazionali, interregionali e regionali) che saranno sostituiti con un numero più limitato di Distretti Idrogeologici.

A quanto si legge nel comunicato del Ministero sono state le calamità delle ultime settimane a rendere urgente un intervento in materia, anche a causa dei lavori non realizzati da parte dei comuni in cui gli interventi erano già stati programmati e finanziati. “E’ accaduto a Giampilieri” si legge nel comunicato ”ma è accaduto anche ad Ischia dove era stato finanziato nel 2006 un intervento per la stabilizzazione del costone tufaceo in località Castiglione e Cafiero per l’importo di 259 mila euro. Lavori che non sono stati mai avviati”.

Secondo quanto riferito poco fa dal sottosegretario all’Ambiente Roberto Menia nel corso di una informativa del governo sulle politiche relative all’assetto idrogeologico (nella quale ha riferito anche sulla frana di Ischia), il fabbisogno necessario per sistemare le aree soggette al rischio idrogeologico -  il 9,8% del territorio nazionale, corrispondente a oltre 302 mila chilometri quadrati – è di ben 44 miliardi di euro: 27 miliardi per il centro-nord, 13 per il Sud e 4 per il recupero e la tutela delle coste.

Il sottosegretario ha anche ricordato che già nel 2008 il Ministero dell’Ambiente ha assegnato ai piccoli comuni 407 milioni ed oggi sarebbero pronti altri 254 milioni per la difesa del suolo nazionale. “Per scongiurare altri eventi drammatici” ha detto Menia ”è improcrastinabile un programma straordinario di prevenzione e manutenzione del territorio”. Bisognerà ora individuare gli interventi più urgenti e le risorse a copertura, previste dal ministero attraverso 900 milioni dei fondi FAS (Fondi Aree Sottoutilizzate) e 100 milioni dal cosiddetto ‘Fondo Letta’ creato per la gestione delle emergenze.

Resta il fatto che la spesa dello Stato per gestire le emergenze dovute ai danni idrogeologici ammonta ogni anno a 2-3 miliardi e mezzo e i fondi necessari per gestire le maggiori urgenze sarebbero pari a 5 miliardi di euro. I conti dunque non tornano ancora.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

gennaio 8, 2018

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

La lussemburghese Ujet ha presentato ieri, al Consumer Electronics Show di Las Vegas, il suo primo scooter elettrico, che punta sulla “nuova mobilità urbana” attraverso un mix di praticità, design, divertimento e facilità d’uso. Progettato da zero in Germania, lo scooter “bandiera” di Ujet combina connettività intelligente e materiali ad alte prestazioni – tipici del settore [...]

Camerlenghi, nuovo presidente AIGAE: “Il turismo ambientale è in grande crescita”

dicembre 20, 2017

Camerlenghi, nuovo presidente AIGAE: “Il turismo ambientale è in grande crescita”

Filippo Camerlenghi, coordinatore delle Guide Ambientali Escursionistiche (GAE) della Lombardia è il nuovo Presidente Nazionale di AIGAE. Camerlenghi, 52 anni, laureato in Scienze della Terra presso l’Università Statale di Milano, è ideatore e promotore di importanti progetti di educazione ambientale e divulgazione scientifica e opera anche come guida europea in Francia, Spagna, Germania, Svizzera, Islanda, in [...]

AccorHotels e l’agricoltura verticale: debutta al Novotel Milano il “Living Farming Tree”

dicembre 18, 2017

AccorHotels e l’agricoltura verticale: debutta al Novotel Milano il “Living Farming Tree”

Debutta a Milano con AccorHotels la prima installazione del Living Farming Tree, l’innovativo orto verticale indoor firmato Hexagro Urban Farming, startup italiana composta da un team internazionale di ingegneri, designer industriali e gastronomi. In linea con gli obiettivi del proprio programma di sviluppo sostenibile Planet21 volto a promuovere un’ospitalità positiva e virtuosa, il gruppo leader mondiale [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende