Home » Nazionali »Politiche »Rassegna Stampa » Solare termodinamico, ricetta per l’Italia secondo Anest:

Solare termodinamico, ricetta per l’Italia secondo Anest

Una centrale solare termodinamica, Courtesy of Giann.netFonte rinnovabile o parzialmente tale? Il solare termodinamico non ha mai smesso di animare il dibattito, perlomeno da quando il premio Nobel per la fisica Carlo Rubbia – grande sostenitore – nel 2005 decise di lasciare la presidenza dell’Enea, in disaccordo con quanti non erano disposti a finanziare questa tecnologia che, per funzionare anche di notte o in assenza del sole, richiede il supporto di energia da fonti tradizionali.

Ancora nel luglio 2009, infatti, il Senato Italiano approvò una mozione piuttosto critica riguardo al solare termodinamico, ritenuto una fonte non completamente ecologica e “poco efficiente”, sotto alcuni punti di vista – soprattutto in confronto con la tecnologia nucleare, verso cui spinge il Governo.

Ieri l’Anest, l’Associazione Nazionale Energia Solare Termodinamica, è tornata alla carica nel corso di una audizione alla XIII Commissione, Territorio, Ambiente e Beni Ambientali del Senato, nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulle problematiche relative alle fonti di energia alternative e rinnovabili, sostenendo che entro i prossimi 10 anni l’Italia potrebbe, con il solo solare termodinamico, raggiungere una potenza installata tra i 3.000 e i 5.000 MW, incrementando l’ occupazione tra le 30.000 e le 50.000 unità.

Ma in cosa differisce la tecnologia, anche detta “a concentrazione“, rispetto alle altre forme di produzione da fonte solare? “Il solare termodinamico”, spiega il presidente dell’associazione, Cesare Fera, “permette l’accumulo e lo stoccaggio di energia, modulandone la trasmissione. In questo modo, si rende finalmente possibile il superamento del problema dei picchi di offerta non supportati dalla rete, con conseguente spreco di energia, problema che finora si era rivelato comune tra le fonti di energia alternative e rinnovabili”.

Per poter centrare l’ambizioso obiettivo decennale, l’Anest ha chiesto però che le istituzioni sostengano adeguatamente il settore, in particolare con un’estensione della scadenza degli incentivi dal 2012 al 2015 e il supporto all’installazione di impianti di piccola taglia, che potrebbero anche essere “ibridizzati” con altre fonti rinnovabili, consentendo di completare l’installazione dei circa 200 MW di potenza – già previsti nello schema di incentivi - attraverso l’utilizzo di tecnologia italiana.

A questo proposito l’Associazione ha anche avanzato, tra le altre richieste, quella di un supporto, da parte del Governo, alle iniziative di promozione della tecnologia italiana in Paesi esteri, l’introduzione di un sistema di incentivazione premiante per impianti di cogenerazione elettricità/calore-freddo e un’ulteriore incentivazione premiante per gli impianti a terra “sospesi”, che permettano cioè la coltivazione del suolo sottostante.

“Sviluppando la sua filiera produttiva”, ha concluso Fera, “il solare termodinamico porterà il nostro Paese a raggiungere l’obiettivo indicato dall’Unione Europea del 17% di energia nazionale prodotta da fonti rinnovabili. Nella corsa mondiale verso questa tecnologia  l’Italia può arrivare ai primi posti nello sviluppo della filiera industriale: il solare termodinamico può essere per noi l’opportunità che i francesi hanno colto nel nucleare e tedeschi e danesi nell’eolico“.

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

gennaio 18, 2018

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

L’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS torna a indagare l’Antartide e i cambiamenti climatici a un anno di distanza dalla missione che aveva portato al largo del Mare di Ross l’OGS Explora, l’unica nave da ricerca di capacità oceanica con classe artica di proprietà di un ente italiano. Laura De Santis, [...]

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

gennaio 18, 2018

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

“Mai una pausa caffè fu tanto proficua. Mentre tra colleghi sorseggiavamo il nostro espresso ottenuto con una macchinetta come quelle che ora vanno di moda, sia negli uffici che nelle case, abbiamo scherzato sul senso di colpa indotto dalla mole di packaging che, caffè dopo caffè, occorre smaltire”, afferma il Prof. Matteo Scampicchio della Libera [...]

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

gennaio 8, 2018

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

La lussemburghese Ujet ha presentato ieri, al Consumer Electronics Show di Las Vegas, il suo primo scooter elettrico, che punta sulla “nuova mobilità urbana” attraverso un mix di praticità, design, divertimento e facilità d’uso. Progettato da zero in Germania, lo scooter “bandiera” di Ujet combina connettività intelligente e materiali ad alte prestazioni – tipici del settore [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende