Home » Nazionali »Politiche »Rassegna Stampa » Solare termodinamico, ricetta per l’Italia secondo Anest:

Solare termodinamico, ricetta per l’Italia secondo Anest

Una centrale solare termodinamica, Courtesy of Giann.netFonte rinnovabile o parzialmente tale? Il solare termodinamico non ha mai smesso di animare il dibattito, perlomeno da quando il premio Nobel per la fisica Carlo Rubbia – grande sostenitore – nel 2005 decise di lasciare la presidenza dell’Enea, in disaccordo con quanti non erano disposti a finanziare questa tecnologia che, per funzionare anche di notte o in assenza del sole, richiede il supporto di energia da fonti tradizionali.

Ancora nel luglio 2009, infatti, il Senato Italiano approvò una mozione piuttosto critica riguardo al solare termodinamico, ritenuto una fonte non completamente ecologica e “poco efficiente”, sotto alcuni punti di vista – soprattutto in confronto con la tecnologia nucleare, verso cui spinge il Governo.

Ieri l’Anest, l’Associazione Nazionale Energia Solare Termodinamica, è tornata alla carica nel corso di una audizione alla XIII Commissione, Territorio, Ambiente e Beni Ambientali del Senato, nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulle problematiche relative alle fonti di energia alternative e rinnovabili, sostenendo che entro i prossimi 10 anni l’Italia potrebbe, con il solo solare termodinamico, raggiungere una potenza installata tra i 3.000 e i 5.000 MW, incrementando l’ occupazione tra le 30.000 e le 50.000 unità.

Ma in cosa differisce la tecnologia, anche detta “a concentrazione“, rispetto alle altre forme di produzione da fonte solare? “Il solare termodinamico”, spiega il presidente dell’associazione, Cesare Fera, “permette l’accumulo e lo stoccaggio di energia, modulandone la trasmissione. In questo modo, si rende finalmente possibile il superamento del problema dei picchi di offerta non supportati dalla rete, con conseguente spreco di energia, problema che finora si era rivelato comune tra le fonti di energia alternative e rinnovabili”.

Per poter centrare l’ambizioso obiettivo decennale, l’Anest ha chiesto però che le istituzioni sostengano adeguatamente il settore, in particolare con un’estensione della scadenza degli incentivi dal 2012 al 2015 e il supporto all’installazione di impianti di piccola taglia, che potrebbero anche essere “ibridizzati” con altre fonti rinnovabili, consentendo di completare l’installazione dei circa 200 MW di potenza – già previsti nello schema di incentivi - attraverso l’utilizzo di tecnologia italiana.

A questo proposito l’Associazione ha anche avanzato, tra le altre richieste, quella di un supporto, da parte del Governo, alle iniziative di promozione della tecnologia italiana in Paesi esteri, l’introduzione di un sistema di incentivazione premiante per impianti di cogenerazione elettricità/calore-freddo e un’ulteriore incentivazione premiante per gli impianti a terra “sospesi”, che permettano cioè la coltivazione del suolo sottostante.

“Sviluppando la sua filiera produttiva”, ha concluso Fera, “il solare termodinamico porterà il nostro Paese a raggiungere l’obiettivo indicato dall’Unione Europea del 17% di energia nazionale prodotta da fonti rinnovabili. Nella corsa mondiale verso questa tecnologia  l’Italia può arrivare ai primi posti nello sviluppo della filiera industriale: il solare termodinamico può essere per noi l’opportunità che i francesi hanno colto nel nucleare e tedeschi e danesi nell’eolico“.

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Pistaaa! Inaugura il primo tratto della ciclabile tra Monferrato e Torinese

maggio 26, 2018

Pistaaa! Inaugura il primo tratto della ciclabile tra Monferrato e Torinese

Le associazioni CioCheVale, Fiab-MuovitiChieri, Il Tuo Parco e Asset, hanno comunicato che il 27 maggio 2018 alle ore 17.00 a Moriondo Torinese, verrà inaugurato il primo tratto della ciclovia su strade bianche del progetto “Pistaaa: La Blue Way Piemontese“, che permette di collegare i Comuni di Moriondo Torinese e Buttigliera d’Asti. Si tratta di un primo piccolo tratto, ma dal [...]

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

maggio 25, 2018

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

Il Coradia iLint di Alstom, il primo treno regionale del mondo a celle a combustibile idrogeno ha vinto il 4 maggio scorso il premio GreenTec Award 2018 nella categoria Mobility by Schaeffler. Il premio è stato ufficialmente conferito ad Alstom nel sito produttivo di Salzgitter, in Germania, dove si è svolta una cerimonia dedicata, prima [...]

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende