Home » Nazionali »Politiche »Rassegna Stampa » Zaia apre a McDonald’s ma blocca gli OGM:

Zaia apre a McDonald’s ma blocca gli OGM

Il Ministro Zaia e l'AD di McDonald's Italia alla presentazione del McItaly, Courtesy of Dissapore.comDopo il noto (e contestatissimo) morso al panino della McDonald’s interamente Made in Italy, il Ministro delle Politiche Agricole Luca Zaia torna alla difesa del suolo nazionale e sceglie questa volta la via dura contro la liberalizzazione agli Organismi Geneticamente Modificati voluta dalla Commissione UE, che lo scorso 2 marzo ne ha autorizzato la coltivazione, dopo 12 anni di moratoria. “Sono certo di riuscire ad interpretare il volere del 75% degli italiani”, ha detto. “Fino a quando sarò ministro in Italia non passeranno”.

Venerdì 19 il passaggio dalle parole ai fatti: Zaia ha firmato, davanti alle telecamere, un decreto che blocca ogni coltivazione del mais Ogm, in deciso contrasto con le decisioni della Commissione, che invece autorizzava il transgenico della Monsanto in Italia. Le strade per opporsi erano due: esercitare la clausola di salvaguardia che spetta di diritto a ogni membro della UE, per svincolarsi rispetto alle direttive centrali, o fare un gesto plateale, in questo caso un decreto, non strettamente necessario, ma altamente dimostrativo.

L’Italia è la culla della biodiversità, con 4500 prodotti tipici frutto di secoli e secoli di storia – ha affermato Zaia. “E poi non è dimostrato che i coltivatori guadagneranno di più vendendo Ogm, che coprono l’1% della produzione in Europa, e sono prodotti per l’80% in Spagna”. Il Ministro ha infine aggiunto: “che utilità hanno? Non servono mica per decreto a sfamare i paesi poveri del mondo? L’Italia, con un loro ingresso, sarebbe presto in preda alle multinazionali, che speculano sui brevetti, anziché sulla coltivazione”.

La posizione del Belpaese sembra chiara ed omogenea, fedele agli umori interni. C’è però un punto che resta ancora poco chiaro: perché il Ministro Zaia non interviene sull’uso della farina di mais geneticamente modificata, impiegata per produrre ogni anno 14 milioni di tonnellate di mangime, con cui si sfamano i bovini e i suini che finiscono sulle nostre tavole? Quelli, per intenderci, che saranno i prosciutti e i salami (e non solo) dell’eccellenza gastronomica italiana. In qualche modo, si può dire, gli Ogm escono dalla porta ma rientrano dalla finestra delle nostre più tradizionali diete alimentari.

Letizia Tortello

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

agosto 10, 2017

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

“Il 25 Agosto 2017 lascerò l’Italia per raggiungere Karlovy Vary, in Repubblica Ceca, da dove il 28 Agosto partirò a piedi per ripercorrere, ben 231 anni dopo, il viaggio di Wolfgang Goethe del 1786. Il viaggio di Goethe  ha avuto una grande importanza nella cultura europea e sicuramente potrebbe coincidere con l’inizio del mito del [...]

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

agosto 4, 2017

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

RÖFIX, azienda austriaca presente in Italia dal 1980, ha lanciato una nuova linea di prodotti industriali per la bioedilizia a base di canapa a marchio “CalceClima Canapa“. I prodotti CalceClima – intonaco e finitura a base di canapulo e calce idraulica naturale – hanno già ottenuto il marchio di qualità Natureplus, che certifica la loro [...]

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

agosto 4, 2017

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

E’ stato prorogato fino al 7 settembre alle ore 13.00 il termine per la presentazione delle candidature per il CRESCO Award – Città sostenibili, il premio promosso da Fondazione Sodalitas e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), in partnership con alcune aziende impegnate sul fronte della sostenibilità, per valorizzare la spinta innovativa dei Comuni italiani nel mettere [...]

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

agosto 3, 2017

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

Anche il lavaggio dell’automobile, in tempi di siccità, finisce sotto accusa per l’eccessivo  e inutile spreco di acqua. Un’ordinanza diffusa in alcune città italiane vieta infatti ai cittadini  l’utilizzo improprio  di  acqua destinata ad azioni quotidiane, come irrigare superfici private adibite ad attività sportive, riempire piscine private, alimentare impianti di condizionamento, pulizia e lavaggio della fossa  biologica o “lavare [...]

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

agosto 3, 2017

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

Torino sarà una delle città, con Berlino, Manchester e Göteborg, dove si testerà il servizio MaaS (acronimo di Mobility as a Service). La Città, insieme alla società partecipata 5T, è infatti tra i partner di IMove,  progetto del programma europeo Horizon 2020 che ha tra i suoi obiettivi la realizzazione di un servizio MaaS, che [...]

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

agosto 1, 2017

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

Mancano poche ore ormai al 2 agosto, il cosiddetto Earth Overshoot Day 2017 (o Giorno del superamento delle risorse della Terra), la giornata in cui l’umanità avrà usato l’intero “budget” annuale di risorse naturali. Stando ai dati a disposizione, il Global Footprint Network ha stimato che per soddisfare il nostro fabbisogno attuale di risorse naturali [...]

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

luglio 31, 2017

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

Sabato 2 e domenica 3 settembre 2017 a Rivalta di Lesignano De’ Bagni, in provincia di Parma, torna per il quarto anno l’appuntamento del “Rural Festival“, dedicato alla varietà di produzioni artigianali locali di agricoltori e allevatori: un invito alla scoperta e all’assaggio di prodotti di antiche razze animali e varietà vegetali. L’area protetta di biodiversità [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende