Home » Rassegna Stampa » Traffico di rifiuti: un affare da 7 miliardi all’anno:

Traffico di rifiuti: un affare da 7 miliardi all’anno

settembre 2, 2010 Rassegna Stampa

Rifiuti illegali, Courtesy of italosomali.orgSette miliardi di euro all’anno. A tanto ammonta, secondo i dati di Legambiente, il giro d’affari del traffico illecito di rifiuti. Perché smaltire pneumatici, olii industriali, plastiche e parti di autoveicoli comporta costi notevoli: molto più facile spedirli in paesi dell’Africa o dell’Asia camuffandoli come finte materie prime.

La cronaca di queste settimane riporta diversi casi di sequestri di rifiuti illegali. L’ultimo è stato lunedì 23 agosto a Mazara del Vallo, dove sono state bloccate dieci tonnellate di parti provenienti da attività di demolizione auto, etichettate come “pezzi di ricambio per automobili”, e destinate ad essere esportate in Paesi extraeuropei. Il 6 agosto, ad Ancona, i funzionari dell’Ufficio delle dogane hanno invece fermato 1.215 copertoni fuori uso (quindi da considerare rifiuti secondo le normative italiane e comunitarie) stipati in un container diretto in Costa d’Avorio. Il 2 agosto, a Gioia Tauro in provincia di Reggio Calabria, sono stati sequestrati due carichi di rifiuti provenienti da aziende di autodemolizione italiane: anche in questo si trattava di parti di automobili etichettate come “pezzi di ricambio per automobili” destinati a Somalia e Egitto. Sequestro analogo il 27 luglio a Civitavecchia, per oltre 18.000 chilogrammi di rifiuti destinati al Marocco. E poi 67.713 chilogrammi di oli inquinanti requisiti a La Spezia, che dovevano essere spediti in Marocco e Tunisia; 159 tonnellate di cascami, ritagli e avanzi di materie plastiche individuate a Pomezia e destinate ad un impianto di recupero in Cina; 13 tonnellate di rifiuti speciali, anche qui da mandare in Marocco, fermate a Vigevano.

Nel 2009, come riporta il Libro Blu dell’Agenzia delle Dogane, sono state sequestrate  complessivamente 7.914 tonnellate di rifiuti mentre nel 2008 le tonnellate di rifiuti sequestrate erano state solo 4.603. L‘aumento, nel giro di un anno, è stato quindi del 71%.

«Quello del traffico illegale dei rifiuti è un problema sottostimato e poco conosciuto anche a livello europeo» spiega Antonio Pergolizzi, coordinatore dell’Osservatorio sull’ambiente e la legalità di Legambiente. Che poi snocciola alcuni dati che spiegano l’affare: «Smaltire una tonnellata di rifiuti non pericolosi costa circa 150 euro, mentre per quelli pericolosi si sale a 300-400 euro – aggiunge Pergolizzi. Con il traffico illecito si risparmia nel primo caso in media il 20%, nel secondo caso il 50%, ma le punte sono molto più alte. Ad esempio, eliminare un container di 20 piedi con 15 tonnellate di rifiuti pericolosi può costare 60.000 euro se si osservano le normative, ma solo 6.000 euro se si procede per vie illegali». Il trucco è semplice: «Parti meccaniche, materiali plastici e altri scarti vengono spacciati per materie prime e quindi rivenduti all’estero per essere riutilizzati in processi industriali, che spesso sono altamente dannosi per la salute».

Marco Bobbio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Maledetto telefonino! L’invadenza degli smartphone nella vita quotidiana secondo il report di Deloitte

gennaio 24, 2017

Maledetto telefonino! L’invadenza degli smartphone nella vita quotidiana secondo il report di Deloitte

La società di consulting e advisory Deloitte ha presentato la Global Mobile Consumers Survey 2016, una ricerca che coinvolge 31 Paesi tra i principali al mondo e delinea le tendenze relative alle abitudini e ai comportamenti degli utenti connessi tramite Smartphone e Tablet. Dai dati della survey emerge che, almeno una volta al mese, quasi [...]

Bardonecchia promuove l’Ecoskipass: treno + sci costa meno!

gennaio 23, 2017

Bardonecchia promuove l’Ecoskipass: treno + sci costa meno!

Dal lunedì al venerdì (escluso il periodo di Pasqua dal 24 al 29 marzo) tutti coloro che si recheranno a sciare nella stazione piemontese di Bardonecchia, utilizzando i treni in partenza da Torino potranno ritirare l’”ecoskipass” al prezzo speciale di 26€, anziché 36€. Sarà sufficiente presentare il biglietto del treno all’ufficio skipass di Piazza Europa (proprio di fronte [...]

Air-gun, gli spari che danneggiano fauna marina, pesca e turismo. Consegnata la petizione per ricorso al TAR

gennaio 20, 2017

Air-gun, gli spari che danneggiano fauna marina, pesca e turismo. Consegnata la petizione per ricorso al TAR

Ieri a Roma, presso la sede di rappresentanza della Regione Puglia, la Presidente di Marevivo Rosalba Giugni e il Presidente della Fondazione Univerde Alfonso Pecoraro Scanio, hanno consegnato ufficialmente, al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il testo della petizione lanciata a dicembre da Marevivo e che ha già raccolto, sulla piattaforma Change.org, 45 mila firme nel [...]

P&G annuncia il primo flacone di shampoo con plastica riciclata raccolta sulle spiagge

gennaio 20, 2017

P&G annuncia il primo flacone di shampoo con plastica riciclata raccolta sulle spiagge

La multinazionale Procter & Gamble ha annunciato ieri che Head & Shoulders, il proprio brand n. 1 al mondo per lo shampoo, produrrà il primo flacone riciclabile al mondo, nel settore hair care, realizzato con una percentuale fino al 25& di plastica proveniente dalla raccolta sulle spiagge. In partnership con gli esperti di TerraCycle – [...]

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

gennaio 17, 2017

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

“Giardini d’Autore“, la mostra di giardinaggio che accoglie i migliori vivaisti italiani rinnova l’appuntamento a Rimini, presso il Parco Federico Fellini, location dal fascino intramontabile, per l’edizione di primavera 2017, in programma dal 17 al 19 marzo. La manifestazione giunge al suo ottavo anno aprendo la stagione delle mostre di giardinaggio in Italia. Un appuntamento [...]

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

gennaio 17, 2017

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

Il Parco Regionale delle Alpi Apuane, in Toscana, è nato nel 1985 in seguito a una proposta di legge di iniziativa popolare per tutelare dagli scempi estrattivi una catena montuosa unica al mondo, impervia e affacciata sul mare, con una biodiversità eccezionale (vede la presenza del 50% delle specie vegetali riconosciute in Italia, 28 habitat [...]

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

gennaio 16, 2017

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

Venerdì 20 gennaio, in concomitanza con l’insediamento alla Casa Bianca del nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, i presidenti di alcune associazioni ambientaliste italiane si ritroveranno in Piazza Barberini a Roma, per presentare la campagna “Surprise us, President Trump!”. La Campagna nasce, come azione “preventiva”, a seguito delle preoccupazioni destate, tra gli ambientalisti di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende