Home » Bollettino Europa »Rubriche » Ogm, la scelta di divieti e limitazioni agli stati Ue:

Ogm, la scelta di divieti e limitazioni agli stati Ue

aprile 18, 2011 Bollettino Europa, Rubriche

I Paesi membri UE si preparano a decidere circa i divieti e le limitazioni alla coltivazione di Ogm sul proprio territorio. La Commissione Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare del Parlamento ha infatti approvato il 12 aprile scorso, a larga maggioranza, la proposta di affidare agli Stati la scelta sugli Organismi geneticamente modificati.

“Questa proposta sarà per gli Stati una solida base legale per decidere”, ha detto la relatrice francese Corinne Lepage, dei liberali e democratici europei. Se il regolamento approvato diventasse legge, significherebbe la possibilità, per gli Stati membri dell’UE, di bandire o limitare le coltivazioni geneticamente modificate dal loro territorio per motivi agro-ambientali: ad esempio, la resistenza ai pesticidi, l’invasività di certe colture e la minaccia alla biodiversità.

Maggiore tutela e salvaguardia per i cittadini? I deputati sono dell’opinione che la proposta garantirà ai paesi europei maggiore tutela e salvaguardia rispetto ai divieti agli Ogm lanciati dall’Organizzazione Mondiale del Commercio (Omc). La nuova legge non modificherà, comunque, la procedura di autorizzazione a livello europeo che resterà appannaggio della Commissione, e andrà a completare le decisioni prese dai singoli Stati. “In questo modo viene riconosciuto che l’impatto agricolo e ambientale, così come anche quello socio-economico a livello nazionale, possono giustificare divieti o restrizioni da parte dei singoli Stati” ha spiegato Corinne Lepage.

La proposta di legge sarà votata a giugno, durante la sessione plenaria, ma le discussioni sulla qualità degli alimenti non finiscono qui. Sulla sicurezza dei consumatori sono in ballo svariati temi: etichettatura degli alimenti, qualità dei prodotti alimentari e nuovi alimenti. Sull’etichettatura degli alimenti c’è ancora disaccordo in Aula sulle indicazioni obbligatorie per i grassi transgenici e i paesi di origine delle materie prime. Si voterà in commissione il 19 aprile. Sulla qualità dei prodotti alimentari si propongono l’indicazione obbligatoria del luogo di coltivazione e maggiore enfasi sulla promozione dei prodotti tradizionali. Se ne discuterà in settimana. Sui nuovi alimenti dopo il fallimento dell’accordo, bisognerà aspettare la plenaria di maggio per sapere di più sui così detti “novel food“. Il nodo del dibattito tra Parlamento e Consiglio resta ancora il cibo clonato: mentre il Parlamento chiede di vietare la commercializzazione di prodotti derivati dalla prole degli animali clonati, il Consiglio vuole limitare il divieto solo alla prima generazione.

A marzo l’europarlamentare Sergio Berlato (Ppe) si era dichiarato contrario al divieto territoriale. In merito alla proposta di legge, presentata al Consiglio Regionale del Veneto – che prevede il divieto di coltivazioni Ogm nel territorio di competenza - in una nota Berlato aveva ha dichiarato che “l’approccio ideologico e di totale chiusura alle nuove biotecnologie in campo agroalimentare non rappresenta un bene per l’agricoltura che, come ogni altro campo dello scibile umano, ha la necessità di rinnovarsi e di sfruttare ogni nuova opportunità che i progressi scientifici mettono a disposizione”. Sulla sicurezza alimentare e i paventati rischi delle colture Ogm, l’europarlamentare, membro della Commissione Ambiente del Parlamento europeo, ha gettatto il sasso nello stagno ricordando che “più del 90% della soia importata nel nostro paese deriva da bio-tecnologie e parte di questa viene utilizzata per l’alimentazione animale. Anche prodotti utilizzati per alimentazione umana, per esempio alcune marche di merendine di largo utilizzo, hanno tra i loro ingredienti elementi provenienti dalle bio-tecnologie”.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

giugno 20, 2018

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

Come dare nuova vita agli spazi dismessi delle città? Come riempire i vuoti urbani non solo attraverso una riqualificazione fisica ma anche culturale, sociale e ambientale? Quale futuro collettivo immaginare per le aree abbandonate? Come creare rete tra istituzioni e associazioni cittadine per intervenire in modo partecipato nei processi di riattivazione degli immobili inutilizzati, come [...]

Ubeeqo e ICS: la rivoluzione del microcarsharing per aziende e condomini

giugno 20, 2018

Ubeeqo e ICS: la rivoluzione del microcarsharing per aziende e condomini

Ubeeqo, gestore di car sharing parte di Europcar Mobility Group, si è qualificato come operatore certificato di car sharing al bando indetto da ICS Iniziativa Car Sharing, una Convenzione di Comuni e altri Enti locali, sostenuto dal Ministero dell’Ambiente. Obiettivo di ICS è quello di promuovere e sostenere la diffusione del car sharing come strumento di [...]

Ad Affi l’impianto eolico diventa un investimento per i cittadini

giugno 19, 2018

Ad Affi l’impianto eolico diventa un investimento per i cittadini

Le imprese e le famiglie residenti ad Affi, in provincia di Verona, potranno partecipare al finanziamento dell’impianto eolico, della potenza complessiva di 4 MW, realizzato dalla multiutility locale AGSM nel 2017. L’operazione replica uno schema già adottato con successo per il vicino impianto eolico di Rivoli Veronese realizzato dalla stessa società nel 2013, e prevede un’emissione di obbligazioni (“Affi [...]

“Mutui verdi”: tassi d’interesse più bassi per i “green building”

giugno 15, 2018

“Mutui verdi”: tassi d’interesse più bassi per i “green building”

La rete europea del World Green Building Council (WorldGBC) e le principali banche europee hanno lanciato ieri un nuovo schema pilota di mutui per l’efficienza energetica. Un segnale importante da parte degli investitori, che dimostra come “l’edilizia sostenibile” stia diventando un mercato chiave per la crescita dell’Europa. Lo schema pilota è finalizzato alla sperimentazione di [...]

“Microinquinanti emergenti”: il lato oscuro delle sostanze chimiche quotidiane

giugno 14, 2018

“Microinquinanti emergenti”: il lato oscuro delle sostanze chimiche quotidiane

Si sono conclusi con una tavola rotonda al Politecnico di Milano i due giorni di convegno promossi da Lombardy Energy Cleantech Cluster (LE2C) sul tema “Microinquinanti emergenti”, che ha visto un’ampia partecipazione di rappresentanti delle imprese, degli enti pubblici e dell’università, attirati da un tema di grande importanza, ma ancora poco noto al pubblico e poco trattato [...]

Il roadshow sulle rinnovabili di Elettricità Futura parte da Pescara

giugno 14, 2018

Il roadshow sulle rinnovabili di Elettricità Futura parte da Pescara

E’ partita da Pescara la prima tappa del roadshow “Le opportunità di sviluppo delle fonti rinnovabili nel settore elettrico – Incontri con il territorio” organizzato da Elettricità Futura. Un’occasione di confronto tra istituzioni e aziende del settore elettrico con un particolare focus sullo sviluppo delle rinnovabili e le opportunità di finanziamento. Questa prima tappa, organizzata in [...]

“The Milk System”: Legambiente premia il documentario sulle storture della produzione del latte

giugno 6, 2018

“The Milk System”: Legambiente premia il documentario sulle storture della produzione del latte

Si è conclusa ieri, nella Giornata Mondiale dell’Ambiente, la XXI edizione di Cinemambiente, il Festival internazionale di cinema e cultura ambientale organizzato a Torino dall’omonima associazione, in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema. Legambiente, che con i propri educatori ambientali supporta Cinemambiente Junior, la sezione del Festival dedicata ai ragazzi, e che ogni anno assegna un riconoscimento [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende