Home » Eventi »Prodotti »Prodotti » Change Up! una carrellata per far cambiare idea al consumatore:

Change Up! una carrellata per far cambiare idea al consumatore

ottobre 22, 2012 Eventi, Prodotti, Prodotti

Si è concluso ieri, nella Palazzina Liberty di Milano, il weekend targato “Change up! Scelgo io!”, un evento sul consumo sostenibile che ha attirato molti esperti del settore, ma anche un folto pubblico di curiosi, negli spazi espositivi e agli eventi, creati per  un pubblico diversificato, dai più piccoli – con uno specialissimo laboratorio incentrato sulla conoscenza del ciclo produttivo dell’olio – agli adulti, con corsi di cucina, yoga e molto altro.

Change Up! è un’Associazione per la Promozione della Sostenibilità che, nata formalmente nel gennaio del 2012 (dall’idea di tre esperte di lifestyle sostenibile e comunicazione), ha recuperato esperienze sperimentali degli anni precedenti, con lo scopo di stabilire un contatto più diretto tra i produttori e i consumatori attenti all’ecosostenibilità: dal design alla cosmesi, alla moda e al benessere in senso generale.

La manifestazione Change up! Scelgo io, alla seconda edizione, è stata inaugurata venerdì pomeriggio con un’illuminante tavola rotonda dal tema “Il valore della Bellezza. Equilibrio, Rispetto, Salute”, che ha sollevato la questione spinosa dei prodotti etichettati come “ecosostenibili, naturali e biologici” che talvolta, purtroppo, tali non sono. Gli aspetti da prendere in considerazione sono infatti moltissimi: tra gli altri, gli ingredienti utilizzati (che devono essere rigorosamente privi di componenti dannosi sia per l’ambiente che per la salute, anche oltre la normativa), le sperimentazioni sugli animali e il packaging, tema fondamentale che troppo raramente viene preso in considerazione.

La tavola rotonda ha dato il via all’evento, ospitato in uno spazio espositivo creato a partire dal progetto di una giovane neolaureata, Chiara Basilissi, realizzato con l’appoggio della Facoltà di Architettura – Area Design dell’Università di Firenze. Un percorso espositivo che ha puntato sulla costruzione di “aree tematiche” attraverso le quali entrare in contatto con le diverse realtà proposte, scoprendone ogni dettaglio.

A partire dalla zona “benessere”, con il brand Bio Nature che, basandosi sulla nutraceutica e, in generale, sul concetto di benessere mente-corpo, ha ideato un nuovo marchio, Couleur Caramel: una linea make up creata solamente con elementi naturali e racchiusa in confezioni a basso impatto ambientale. Nello stesso spazio, la linea di trattamenti biologici Palmea realizzata con componenti della palma.

Angi Skin Care ha invece presentato trattamenti eco-bio-dermocompatibili, come uno speciale scrub all’uva e zucca, Ringana, azienda austriaca, ha scelto di proporre al pubblico i suoi prodotti 100% naturali, non testati su animali, realizzati senza l’aggiunta di elementi chimici ma sfruttando esclusivamente piante provenienti da coltivazioni biologiche. Per finire il marchio Idea Toscana ha presentato la sua linea cosmetica “Prima Spremitura” composta da prodotti per l’igiene e la cura del corpo a base di olio extra-vergine di oliva toscano IGP Biologico: un olio non raffinato capace di donare alla pelle enormi benefici a livello nutritivo ed idratante.

Per il settore eco-fashion le responsabili dell’evento hanno voluto puntare su “FeM Paglia”, un brand ideato da tre sorelle venete unite dalla passione per la moda, che hanno scelto sviluppare un progetto di recupero dei materiali sartoriali, oggi in nomina per il Grandesign Etico Award 2012. Partendo da alcuni scarti di grandi industrie tessili le sorelle Paglia hanno creato collezioni di abbigliamento che bandiscono la serialità: ogni capo è differente dall’altro perchè riutilizzare significa sfruttare esclusivamente i materiali che si hanno a disposizione, senza pretese di forma o colore.

Il design “responsabile” è stato uno dei punti di forza della manifestazione, a partire da Domostyle e il suo inCamino, un’idea per riscaldare gli interni utilizzando come fonte di energia la canna da zucchero. PliniOltre è invece un nuovo brand creato dalla società Plinio il Giovane, che ha come obiettivo il reinserimento nella società di persone disagiate provenienti dal carcere e riunite in cooperative sociali come “Opera in Fiore”, della quale fanno parte i detenuti di Opera. Per questa occasione il marchio ha deciso di esporre elementi come lampade realizzate con lastre di legno sottilissime, la sedia Discola pensata per potersi dondolare sulle sue gambe posteriori senza avere il timore di cadere, e Box in Bed, una seduta pronta a trasformarsi in un pratico letto, con un solo e semplice movimento.

Vipot propone infine, per il secondo anno consecutivo, un’idea destinata a crescere: partendo dalla lolla di riso, scarto derivante dalla lavorazione del riso, si è realizzata una materia completamente biodegradabile ideale per essere sfruttata in vari prodotti della vita di tutti i giorni. I vasi da fiori presentati, in particolare, ottengono un effetto esteticamente simile a quelli in terracotta, ma sono biodegradabili al 100%  e contengono sostanze nutritive eccezionali per le piante inserite al loro interno. Per questo i vasi Vipot, a fine ciclo, possono essere inseriti direttamente nel terreno in quanto, dopo un anno, si trasformano in compost, fertilizzando il terreno. L’azienda bergamasca sta ora pensando di estendere la produzione anche al settore alimentare, con packaging studiati ad hoc che risolverebbero gran parte dei problemi generati dalla “cattiva educazione” nei confronti della raccolta differenziata. Per presentare il brevetto prenderà parte al prossimo Salone del Gusto di Torino, con il progetto “Quelli che…le Piante Felici”.

Angelica Ciardella

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Sofidel lancia il car sharing aziendale elettrico con Nissan

luglio 28, 2017

Sofidel lancia il car sharing aziendale elettrico con Nissan

Attraverso un accordo sulla mobilità elettrica sottoscritto con Nissan e l’acquisto di quattro veicoli 100% elettrici LEAF- attraverso il concessionario Nissan CFL di Lucca – Sofidel, società produttrice di carta per uso igienico e domestico (nota per il brand “Regina“), ha introdotto un importante novità nella gestione del proprio parco auto. Sofidel è infatti la prima azienda [...]

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

luglio 27, 2017

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

Con la collaborazione diretta della casa madre italiana Tere Group Srl, detentrice della tecnologia e insieme ad UNIMORE (Università di Modena e Reggio Emilia), L.I.S.T. (Luxembourg Institute of Science and Technology) e altri partner lussemburghesi, la nuova società Tere Group Lux S.A avvierà un innovativo progetto rivolto alla costruzione di MEMO (Mezzo Operativo Mobile), un [...]

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

luglio 26, 2017

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

E’ una delle tendenze di questa estate, ma è in crescita da diversi mesi a giudicare dai dati Google e social: gli italiani amano sempre di più utilizzare prodotti “per il benessere sessuale della coppia”. Solo nelle ultime settimane le ricerche sul web per i sex toys hanno registrato un aumento del 300%. Tendenza che riguarda [...]

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

luglio 25, 2017

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo. Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che [...]

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

luglio 25, 2017

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

Reti wireless, fibra ottica e tecnologie di visione digitale in campo per prevenire e contrastare gli incendi estivi che stanno causando ingenti danni in molte regioni italiane. E’ la Regione Emilia Romagna, con il supporto della Protezione Civile, a lanciare  un progetto pilota che interessa due siti dell’Appennino tra Modena e Ferrara. Qui sono state installate stazioni di monitoraggio composte da [...]

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

luglio 25, 2017

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

“È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi. Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate [...]

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende