Home » Recensioni » La nuova geopolitica della scarsità alimentare secondo Lester Brown:

La nuova geopolitica della scarsità alimentare secondo Lester Brown

ottobre 26, 2012 Recensioni

Non è neanche passato un anno dal libro di Paolo De CastroCorsa alla terra. Cibo e agricoltura nell’era della nuova scarsità” (Donzelli Editore) che per i tipi di Edizioni Ambiente esce “9 miliardi di posti a tavola” di Lester R.Brown. Terra come affare, scriveva l’europarlamentare italiano, presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento Europeo. Cibo nuovo petrolio, terra nuovo oro, dice oggi Lester R. Brown. L’agricoltura, come rilevato durante l’ultima edizione del Workshop IMAGE, sarà sempre più un settore strategico, soprattutto nella sua missione primaria, ovvero la produzione di cibo. Nutrire la popolazione mondiale, che cresce ogni anno di 80 milioni di individui, diventa sempre più difficile. E allora le nazioni che possono permetterselo corrono all’estero ad accaparrarsi terre coltivabili e annesse risorse idriche. Il land grabbing rappresenta un fenomeno nuovo all’interno della geopolitica della scarsità alimentare, in cui il cibo ha assunto la stessa importanza del petrolio e il terreno agricolo è prezioso come l’oro.

Le ricadute in termini di prezzi mondiali del cibo sono sotto gli occhi di tutti. Cosa accadrà con il prossimo aumento dei prezzi? Il cibo è l’anello debole della nostra società e rischia quindi di diventare un importante fattore di instabilità politica. “Lo scopo di questo libro consiste nell’aiutare la popolazione mondiale a prendere coscienza che il tempo scarseggia. Con il presente volume il gruppo di ricerca dell’Earth Policy Institute vuole far prendere coscienza della portata della sfida che abbiamo di fronte e spingere all’azione”, scrive nella premessa Brown. “Abbiamo iniziato a scrivere questo libro nella primavera del 2012 durante la stagione della semina del mais. Gli Usa sono i principali produttori ed esportatori di mais al mondo. Una calda primavera anticipata – racconta Brown – aveva portato a una partenza eccezionale nei campi, gli analisti prevedevano il più grande raccolto di tutti i tempi. Ma il caldo record e l’assenza di precipitazioni stava disidratando il terreno. Quest’anno i dati erano stati promettenti, ma dobbiamo constatare come la sicurezza alimentare possa essere minacciata dagli eventi atmosferici che sono connessi ai cambiamenti climatici”.

Tra l’inizio di giugno e la metà di luglio, i prezzi del mais sono dunque cresciuti di un terzo. I prezzi del cibo saliranno ancora probabilmente verso nuovi record. Non è solo l’attuale situazione alimentare che si va deteriorando, ma anche lo stesso sistema globale del cibo (in discussione in questi giorni al Salone del Gusto di Torino). Brown racconta come con l’aumentare delle quotazioni, i paesi esportatori, hanno cominciato a limitare le esportazioni per tenere bassi i prezzi nei propri paesi. Di conseguenza i governi delle nazioni importatrici sono andati nel panico, e alcuni di loro hanno reagito cominciando a comprare o prendere in affitto, terreni in altre nazioni sui quali produrre cibo per il proprio consumo interno. Senza dimenticare l’altra grande contraddizione: l’impiego di una gran parte delle colture agricole per la produzione di biocarburante. E senza trascurare la crescita demografica esponenziale che ha oltrepassato quelle che sono le capacità di supporto degli ecosistemi. E poi, ancora, il picco dell’acqua e le carestie alimentari.

Tutto questo ha dato il via a una nuova geopolitica della scarsità alimentare. Così che mano a mano che gli approvvigionamenti di cibo si riducono andiamo verso una nuova era alimentare in cui ciascun paese farà per sé. Dal punto di vista alimentare il mondo si trova davvero nei guai. “Fino a che non ci muoveremo verso nuove strategie politiche, l’obiettivo del superamento della fame rimarrà un miraggio”, conclude Brown (25 lauree honoris causa), che sarà in Italia il 29 novembre prossimo in occasione del Forum del Barilla Center for Food & Nutrition a Milano.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

novembre 10, 2017

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

Il Gruppo Sanpellegrino, leader italiano del settore beverage e acque minerali, con 1.500 dipendenti e 900 milioni di euro di fatturato, ha realizzato, per la prima volta, un Report sulla “creazione di valore condiviso”, per raccogliere e diffondere i dati relativi alle azioni di CSR (corporate social responsibility) avviate negli ultimi anni. Dal quadro tracciato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende