Home » Politiche » Ultimi articoli:

Diesel bandito dalle grandi città? Un futuro che potrebbe non essere troppo lontano

febbraio 24, 2017 Nazionali, Politiche
“L’85% dell’inquinamento atmosferico è provocato dai motori diesel. Diverse grandi città come Parigi, Madrid, Atene stanno predisponendo provvedimenti per bandire i diesel dalle città nei prossimi anni…”. Le recenti dichiarazioni dell’Assessore all’Ambiente della Città di Torino, Stefania Giannuzzi, sono "una bomba" pronunciate nella "città dell'auto", perché, per la prima volta, non guardano alla categoria o all'età del veicolo, ma ipotizzano, in un futuro non troppo lontano, una tolleranza zero nei confronti di qualsiasi motore diesel, come sembrerebbe che stiano pensando di fare anche altre città europee. L’Amministrazione di Madrid, per esempio, ha in progetto di suddividere la città in zone pedonali, accessibili soltanto ai residenti e ai mezzi a bassissime ...

Chi è Antonio Tajani e quali poteri ha il nuovo presidente del Parlamento Europeo

gennaio 18, 2017 Internazionali, Politiche
Il nuovo Presidente del Parlamento Europeo, che succede al dimissionario Martin Schulz, è per la prima volta nella storia dell'istituzione, un italiano, il romano Antonio Tajani, candidato del Partito Popolare Europeo, eletto ieri dall'Assemblea di Strasburgo con 351 voti, che hanno sconfitto l'altro italiano in gara, il socialista Gianni Pittella. Sposato con due figli, Tajani è laureato in Giurisprudenza all'Università La Sapienza di Roma e parla tre lingue straniere: inglese, francese e spagnolo. E' stato ufficiale dell'aeronautica militare italiana, per poi diventare giornalista professionista e assumere il ruolo di responsabile della redazione romana de Il Giornale. Dopo una militanza giovanile nel Fronte Monarchico, nel 1994 partecipa alla costruzione di Forza ...

Zone 30: una ricetta per città più sicure e meno inquinate? Il commento di Laqup

Pubblichiamo un breve intervento dell'Associazione LAQUP (Laboratorio Ambiente Qualità Urbana e Partecipazione) di Torino, che richiama l'attenzione sul tema delle "Zone 30", riemerso, a livello nazionale, a seguito di un recente decreto del Ministero dell'Ambiente che invita a presentare, entro il 10 gennaio 2017, progetti di mobilità sostenibile nel quadro del "Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro".  "Il bando del Ministero - ci spiega Mario Bellinzona, di LAQUP - può essere l'occasione per riportare l'attenzione sul tema, anche se nel paragrafo Definizioni del bando la definizione di Zona 30 è molto lontana da quanto indicato dall'Osservatorio Città Sostenibili del Politecnico di Torino nelle linee guida regionali..."....

Massimo De Rosa (M5S) dalla COP22: “Saranno le imprese USA a convincere Trump”

novembre 16, 2016 Internazionali, Nazionali, Politiche
Effetto Trump, cambiamenti climatici, Referendum costituzionale e politiche ambientali in Italia. Greenews.info ha intervistato l'On. Massimo De Rosa, del Movimento 5 Stelle, membro della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, impegnato, in queste ore, a Marrakech, con la delegazione italiana che partecipa alla COP22. D) On. De Rosa, non crede che l’accanimento prematuro e senza appello nei confronti del regolarmente-eletto Donald Trump (negli USA come in Europa e in Italia) rischi di far degenerare immediatamente le reazioni del nuovo Presidente? Non sarebbe forse più efficace concedergli il beneficio del dubbio e provare a proporre una collaborazione costruttiva? Anche su politiche ...

Trump: una lezione storica per snob e radical chic Editoriale

Personalmente non gioisco né mi dispero per l'elezione di Donald Trump come 45° Presidente degli Stati Uniti d'America, per due buoni motivi: non sappiamo cosa farà (quando è molto difficile fare previsioni sarebbe meglio aspettare prima di giudicare) e rispetto il voto degli americani, che ovviamente non sono tutti stupidi né folli, come crede qualche "intellettuale" di sinistra in Italia. Si chiama "democrazia" e dovrebbe valere sempre - se vogliamo che resti quella la nostra forma di governo - indipendentemente che il risultato delle elezioni vada o meno secondo i nostri voleri, interessi e aspettative. Qualcuno dovrebbe ricordarlo al Presidente Emerito della Repubblica ...

Cambiamenti climatici: parte oggi a Marrakech la COP22, per dare gambe all’Accordo di Parigi

novembre 7, 2016 Internazionali, Politiche
Con l’entrata in vigore, il 4 novembre, del nuovo Accordo globale sul Clima registrato alla COp21 di Parigi (#ParisAgreement) è stato segnato un momento storico della lotta per regolare le emissioni di gas ad effetto serra, individuate ormai con certezza, dalla scienza, come maggiori responsabili dell’aumento della temperatura del Pianeta e dei conseguenti danni all’ambiente e alla salute dell’uomo. L’Accordo di Parigi rappresenta la nuova "piattaforma internazionale" per affrontare i cambiamenti climatici, alla cui negoziazione hanno partecipato circa 200 paesi attraverso l’ADP (Ad Hoc Durban Platform), ovvero il gruppo negoziale a cui fu affidato il compito di preparare l’Accordo nell'ambito della 21°Conferenza delle Parti (da qui l'acronimo COP) della Convenzione Quadro per ...

Ci salverà Magnette? Storie di democrazia ambientale e tecnocrazia nel no della Vallonia al CETA

La data ufficiale di firma del trattato CETA, l'accordo commerciale tra UE e Canada, sarebbe dovuta essere, dopo ben 5 anni di discussioni, il 27 ottobre, con tanto di primo ministro Trudeau a Bruxelles. Ma a "rovinare la festa" ci sta pensando il parlamento vallone, l’assemblea di una regione del Belgio formata da poco meno di 4 milioni di abitanti. Ma facciamo un passo indietro. Cos’è il CETA e quali sono le sue implicazioni dal punto di vista ambientale? Per semplificare potremmo dire che si tratta del corrispettivo canadese (con tanto di negoziati segreti), del ben più famoso TTIP con gli Stati Uniti. Cioè un estesissimo - in termini di settori e ...

Una finanziaria “green” per rilanciare l’Italia. Le 15 proposte di Legambiente Top Contributors

Pubblichiamo l'introduzione al documento "Una finanziaria green per rilanciare l'Italia", rilasciato da Legambiente nei giorni scorsi per avanzare proposte concrete e facilmente attuabili in vista della Legge di Bilancio 2017. 15 mosse per creare lavoro e investimenti in innovazione e riqualificazione ambientale, senza nuove tasse e a parità di gettito per il bilancio dello Stato. Non è vero che in questa fase complicata dell’economia italiana e globale si debbano rinviare gli investimenti destinati alla ricerca, all’istruzione o all’innovazione ambientale. Non è vero semplicemente perché nell’enorme bilancio dello Stato sono presenti enormi sprechi e vere e proprie distorsioni fiscali a danno dell’ambiente, oltre che a rendite insopportabili che ...

La RAI cancella dal palinsesto anche “Ambiente Italia”. FIMA: “quale futuro per informazione ambientale?”

settembre 13, 2016 Nazionali, Politiche, Prodotti, Servizi
Dopo la decisione di non dare più spazio alla terza edizione del programma "Scala Mercalli", per audience considerato insufficiente, la RAI cancella ora dai palinsesti anche una testata storica come "Ambiente Italia". La trasmissione, a cura di Beppe Rovera e Battista Gardoncini, andava in onda dagli studi di Torino dal settembre 1990, su RAI 3 nazionale. Per oltre vent’anni aveva occupato la striscia dalle 14.50 alle 15.50, per poi subire un primo ridimensionamento con lo spostamento dalle 13 alle 14 (in competizione con i TG di mezza giornata), e infine una riduzione di durata alla sola mezz’ora nell’ultimo anno. Scompare così l’ultimo spazio del servizio pubblico ...

Torino si prepara alla conversione ecosostenibile. Ecco il nuovo “Programma di Governo”

Per la rubrica "Racconti d'Ambiente" pubblichiamo oggi, con spirito divulgativo, un testo insolito, non di carattere letterario né saggistico, ma amministrativo, che ci auguriamo possa tradursi in realtà nei prossimi cinque anni. Si tratta del capitolo dedicato all'ambiente nel Programma di Governo della Città Metropolitana di Torino, presentato dalla nuova amministrazione comunale guidata dal sindaco Chiara Appendino. La città di Torino presenta un patrimonio ambientale, territoriale e naturalistico elevati pur in un contesto fortemente urbanizzato, con enormi opportunità sul piano economico e sociale, ma anche grandi responsabilità nell’ambito della conservazione delle risorse. Vogliamo garantire il diritto alla salubrità, al silenzio e ...
Pagina 3 di 55«12345»102030...Last »




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

aprile 29, 2020

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

Le offerte “verdi” dell’energia elettrica (quelle cioè provenienti da fonti rinnovabili) non possono più essere considerate “alternative”, perché ormai rappresentano la maggior parte di tutte le tariffe disponibili sul mercato. Per il gas, invece, c’è ancora tanta strada da fare. Sono, in sintesi, i risultati dell’analisi che Selectra – azienda che mette a confronto le tariffe [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende